Bilancio Sociale

Cari Associati, 
dall’esercizio 2013 CNA Nazionale ha scelto e deliberato di redigere, con la forma di Bilancio Sociale, il proprio bilancio di esercizio
Uno strumento per rendicontare, la qualità e quantità della propria attività in relazione ai propri stakeholder, esterni ed interni, oltre alle informazioni di carattere economico e patrimoniale.

STAKEHOLDERS, sono tutti  "portatori di interessi":  gli associati, i clienti, i fornitori, i finanziatori, i collaboratori, i gruppi di interesse esterni.

In capo ad ogni Bilancio Sociale vi è il «pregiudizio» che ogni organizzazione:

  • possiede e manifesta un determinato indirizzo etico, 
  • indirizza le sue scelte strategiche e le sue azioni quotidiane

Qui in CNA, noi facciamo così. 

Grazie, con i vostri consigli riusciremo a migliorare ancora il nostro prodotto,  Buona lettura.

                              

      Daniele Vaccarino                                                 Sergio Silvestrini

 

EDIZIONI DEL BILANCIO SOCIALE

Nel 2013 avevamo messo al centro il CAMBIAMENTO

- Nel 2014 la  RAPPRESENTANZA.

- Nel 2015 la  TRASPARENZA ed  il 70° di CNA,

- Nel 2016 il focus del bilancio sarà sulla CONOSCENZA.

 

Il BILANCIO SOCIALE di CNA analizza i rapporti intratteniamo con tutti coloro che hanno un interesse nei confronti della struttura. Un approccio che porta ad una riflessione profonda sul modello di business, sulle relazioni sociali e sulla distribuzione del valore creato con la nostra attività. Abbiamo avviato un percorso di rendicontazione sociale, che consente di:

  • raccogliere e organizzare i risultati relativi all’impatto con gli S.H.
  • evidenziare il grado di coerenza tra mission, strategie, attività e risultati conseguiti
  • comunicare efficacemente i dati rilevanti e la coerenza funzionale dell’intera organizzazione rispetto agli stakeholder interni ed esterni.

Nello specifico, con la redazione del bilancio sociale vogliamo:

  • dotare l’organizzazione di un ulteriore ed efficace strumento di governance.
  • migliorare lefficacia comunicativa
  • organizzare le diverse fonti informative che descrivono le numerose attività,
  • rilevare la produzione di valore e la sua distribuzione in base agli stakeholder e alle strategie

Attraverso il Bilancio Sociale ci proponiamo di:

  • confrontare quanto realizzato con le esigenze sociali preesistenti, fornire informazioni sul raggiungimento degli obiettivi sociali prefissati
  • comprendere il ruolo svolto dalle attività nella società civile
  • rendicontare in termini di utilità, legittimazione ed efficienza delle azioni sociali dell'azienda
  • estrinsecare il valore aggiunto prodotto e distribuito nei confronti degli stakeholder di riferimento e della collettività nel suo complesso
  • coinvolgere gli interlocutori privilegiati e in questo senso favorire la trasparenza delle attività ed iniziative poste in essere
  • rappresentare un momento di riflessione e di autovalutazione, a vari livelli, per i soggetti che agiscono all'interno, al fine di migliorare la qualità di prodotto e servizio, il rapporto con gli utenti, la sicurezza sul posto di lavoro.

Il BILANCIO SOCIALE contiene e permette:

  1. Identificare e condividere degli obiettivi del Bilancio Sociale 
  2. Avere un documento che illustra le ragioni strategiche che hanno portato l’organizzazione ad elaborare un proprio Bilancio Sociale. 
  3. Identificare gli stakeholder per capire quale possa essere l’impatto sui portatori di interesse e che risultato volevamo e vogliamo raggiungere.

BILANCIO 2015

 

 

 

BILANCIO 2014

 

 

 

BILANCIO 2013

 

 

Il bilancio sociale di CNA nasce dalla consapevolezza sull’esigenza di diverse categorie di persone, stakeholders, che per noi hanno un diritto/interesse, a conoscere quali ricadute/effetti produce la nostra attività nei loro confronti. 

 

Nella redazione del bilancio sociale la CNA ha confermato, come nel 2013, le seguenti tipologie di STAKEHOLDERS:

  • Quelli di SISTEMA , tra i quali ci sono gli Associati, il Territorio, le Società del Sistema. 
  • La sfera dell’ECONOMIA, tra i quali si possono individuare le azioni di Rappresentanza, i Media, nuove forme di Comunicazione.
  • La PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, per i rapporti con UE, l’amministrazione centrale e quelle territoriali
  • Le ISTITUZIONI per le azioni ed i rapporti con Parlamento, Governo, Politica e Parti Sociali.
  • Gli attori INTERNI, tra i quali si possono individuare gli Organi, il Personale, i Fornitori.
  • Gli OPERATIVI, tra i quali si possono individuare quelli relativi alla Gestione, allo Sviluppo, al Bilancio.

 

Con il Bilancio Sociale si migliora ascolto e comunicazione, rendere conto degli effetti del nostro operato sulle diverse categorie di persone, coinvolgendoli, per individuare percezione e suggerimenti.

 

La redazione del Bilancio Sociale si innesta sul PIANO STRATEGICO 2014-2017 di CNA NAZIONALE.

Si rendono espliciti i risultati dell’attività, confrontandoli con gli obiettivi, dichiarati, in modo da permettere a tutti, ma in primo luogo ai nostri organi, di verificare come siano stati raggiunti, e se si renda necessario, introdurre ulteriori interventi.

La gestione ripetuta nel tempo ne fa uno strumento di dialogo ed di consapevolezza, e quindi di miglioramento delle performance e della gestione.