. Rallenta l'economia, scende la fiducia delle imprese

L’Italia è in fase di rallentamento. È quanto emerge dalla lettura dei dati di contabilità nazionale secondo i quali nel secondo trimestre del 2018 il PIL del nostro paese è cresciuto su base congiunturale dello 0,2%, una variazione che, oltre ad essere la metà di quella registrata nello stesso periodo dell’anno precedente, è la più contenuta degli ultimi due anni.

È improbabile che nel 2018 il ritmo di espansione del PIL possa eguagliare quello del 2017 (+1,5%), come previsto dal governo nell’ultimo Documento di Economia e Finanza. La crescita acquisita nei primi sei mesi dell’anno in corso (+0,9%) è infatti sensibilmente inferiore rispetto a quella registrata nello stesso periodo 2017 (+1,2%).

Documenti Allegati: 
Area Tematica: