. NANOMATERIALI - EUON Osservatorio Europeo sui nanomateriali

Cosa sono i nanomateriali? Sono particelle talmente piccole che possiamo vederle solo usando un microscopio e sono dappertutto. Si trovano anche in natura, facilmente trasportate dal vento (per esempio nel caso del polline e della sabbia), ma sono sempre più presenti anche nella nostra vita quotidiana per via dei prodotti di consumo. Essendo piccoli, ne consegue che a volte si comportano diversamente rispetto alla stessa sostanza allo stato sfuso, il che può influire sui rischi potenziali.

Nell’UE i nanomateriali sono soggetti allo stesso quadro normativo rigoroso che garantisce l’uso sicuro di tutte le sostanze chimiche e delle miscele, ossia i regolamenti REACH e CLP. Ne consegue che è necessario valutare le proprietà pericolose delle nanoforme delle sostanze e garantirne l’uso sicuro; nella legislazione settoriale (per esempio nelle normative sugli alimenti, sui biocidi e sui cosmetici), inoltre, sono previste disposizioni specifiche per i nanomateriali.

Per definire il termine "nanomateriale", la Commissione europea ha formulato una raccomandazione basata esclusivamente sulla dimensione delle particelle che costituiscono il materiale, indipendentemente dalla pericolosità o dal rischio. Tale definizione comprende i materiali naturali, derivati o fabbricati ed è alla base dell’attuazione di disposizioni normative per questo gruppo di materiali. Nondimeno, in alcuni settori legislativi gli obblighi giuridici relativi ai nanomateriali derivano dalla possibilità di avere proprietà diverse rispetto a particelle più grandi.

Per essere fabbricate o importate legalmente nell’UE, tutte le sostanze che rientrano nell’ambito di applicazione del REACH devono essere registrate; in base al volume commercializzato, nella loro registrazione i fabbricanti e/o gli importatori devono presentare informazioni sia sugli effetti sulla salute umana e ambientale, sia sulle proprietà pericolose delle nanoforme, con una stima dei valori di esposizione lungo tutto il ciclo di vita.

Per approfondire l'argomento vi consigliamo il sito dell'Osservatorio Europeo sui nanomateriali che è stato recentemente aggiornato con l'inserimento di due nuovi data base: Nanodata  che contiene informazioni in materia di nanascienza e nanomateriali; Nanomapper che aiuta a trovare informazioni utili sulla sicurezza dei nanomateriali.

Links: 
Area Tematica: