. La CNA spiega il passaggio agli ISAF a tutte le sedi in una videoconferenza - Raccolta adesioni

Alla luce dell’avvio della costruzione dei nuovi Indicatori Sintetici di Affidabilità Fiscale (ISAF), che porteranno, già dal 2017, all’abrogazione di 70 studi di settore (vedi Notizia del 16 giugno 2017), si è ritenuto opportuno organizzare una videoconferenza al fine consentire di cogliere al meglio la natura, le modalità di costruzione nonché le insidie del nuovo strumento di “compliance”.

Come già anticipato nelle precedenti comunicazioni, i principi generali stabiliti nel progetto accolgono le richieste avanzate da tempo dalla CNA. Infatti, a partire dal 2017 verrà capovolta la natura stessa degli studi di settore: da strumento di accertamento diventeranno uno strumento di “affidabilità/compliance” attraverso l’assegnazione all’impresa di un indice compreso in una scala di valori da 1 a 10.

In ogni caso, il passaggio da uno strumento di accertamento (Studi di settore) ad uno strumento di “affidabilità/compliance” (ISAF), deve:

  1. garantire il riconoscimento di un adeguato meccanismo di premialità a tutti i contribuenti che si trovano effettivamente con le carte in regola;
  2. consentire alle imprese stesse di conoscere il valore dell’indice che sarà adottato dall’Agenzia delle Entrate per la formazione delle liste di controllo.

Le nuove modalità di costruzione porteranno ad una significativa riduzione del numero degli studi, dei cluster e dei dati richiesti annualmente alle imprese. Essenziale sarà quindi ancora la partecipazione delle imprese nelle attività di analisi e revisione e conseguente costruzione dei nuovi ISAF, affinché questi, nonostante la forte riduzione di variabili/dati, mantengano la rappresentatività della realtà delle imprese.

Proprio per questo si ritiene importante condividere con tutte le strutture territoriali (Unioni di mestiere e consulenti fiscali) lo scenario che si sta prospettando sulla realizzazione del nuovo strumento, attraverso la seguente videoconferenza

VIDEOCONFERENZA

“Il passaggio dagli Studi di Settore ai nuovi Indicatori Sintetici di Affidabilità Fiscale: da strumento di accertamento a strumento di affidabilità/compliance”

 

il 6 luglio 2017 (ore 10.00-13,00)

 

La videoconferenza avverrà presso la sede della CNA-Nazionale in P.zza Mariano Armellini, 9/A – Roma, su piattaforma CNA-Interpreta. Tutte le sedi territoriali della CNA che lo ritengono opportuno e che hanno una sala attrezzata anche per ricevere degli ospiti facenti parte sempre del circuito CNA, possono chiedere il collegamento alla videoconferenza inviando una Mail al seguente indirizzo: polfis@cna.it   

Pertanto, è importante riportare nella Mail le seguenti informazioni:

  1. nome e cognome della persona della CNA-locale incaricata dell’organizzazione della videoconferenza;
  2. Indirizzo preciso della sede dove è previsto il collegamento alla videoconferenza;
  3. numero telefonico per le eventuali informazioni;
  4. indirizzo MAIL di riferimento.

Per motivi organizzativi le Mail dovranno riportare il seguente oggetto: “Videoconferenza – ISAF – 6 luglio 2017”

Area Tematica: