. La maggiorazione TASI dello 0,8 per mille è confermata per il 2017 solo se deliberata e pubblicata nei termini di legge

Lo scorso 16 novembre 2017 il Dipartimento delle Politiche fiscale del Mef ha emanato un comunicato stampa nel quale ricorda quali sono le aliquote di IMU e della TASI che assumono rilevanza per il versamento della seconda rata a saldo dei due tributi comunali.

In particolare, richiamando le norme di riferimento – compresa quella che impone il blocco verso l’altro delle aliquote per il 2017 -  il mef chiarisce che “Il versamento deve essere effettuato entro il 18 dicembre 2017 (in quanto il termine del 16 dicembre stabilito dalla legge scade di sabato) sulla base delle delibere approvate dal comune per lo stesso anno 2017 a condizione che:

  1. la delibera sia stata adottata entro il 31 marzo 2017;
  2. la delibera sia stata pubblicata sul sito internet www.finanze.it entro il 28 ottobre 2017;
  3. l’aliquota fissata per la singola fattispecie impositiva non sia stata aumentata rispetto a quella applicabile nell’anno 2015.”

In ultima analisi (vedi ultima paragrafo della nota) viene altresì chiarito che la maggiorazione della TASI dell’0,8 per mille “può essere applicata per l’anno 2017” solamente se espressamente prevista per l’anno 2015 e confermata per l’anno 2016.

A riguardo, sentito il dipartimento delle politiche fiscali del MEF per le vie brevi, siamo in grado di precisare che la frase da ultimo citata deve essere comunque inquadrata nello spirito della nota del MEF. Pertanto, quando si dice espressamente “può essere applicata nell’anno 2017” si presuppone che a tal fine occorre comunque rispettare i termini previsti sia per l’adozione della delibera (entro il 31 marzo 2017) e di pubblicazione sul sito del MEF (entro il 28 ottobre 2017).

L’obbiettivo del Mef con il chiarimento era solo quello di ricordare che, ai sensi del comma 28 dello stesso art. 1 della legge n. 208 del 2015, il Comune per avere la possibilità di deliberare la maggiorazione TASI per l’anno 2017, deve averla prevista per l’anno 2015 e poi anche averla confermata per l’anno 2016. 

Documenti Allegati: 
Area Tematica: 
Tag: