. La riscossione coattiva e il nuovo protocollo con Equitalia. Raccolta adesioni per collegamento sedi

La riforma fiscale in atto impone di effettuare delle riflessioni in merito all’attuazione dei principi riguardanti la riscossione coattiva dei tributi (artt. 6 e 10 della legge n. 23/2014). In questi ultimi anni molto è stato fatto, ma molto altro resta ancora da fare, specialmente riguardo all’armonizzazione sia delle procedure sia al numero di rate con cui è possibile suddividere l’onere tributario, prima e dopo la consegna del debito ad Equitalia per la riscossione coattiva.

Inoltre, la nuova convenzione quadro CNA-Equitalia firmata lo scorso 11 aprile 2014, rende fondamentale un momento di confronto tra la CNA, i vertici di Equitalia e tutte le sedi territoriali per utilizzare al meglio le convenzioni regionali. Dal nostro punto di vista, le strutture territoriali - obbligate a confrontarsi con i problemi quotidiani – conoscono la burocrazia e come questa può e deve essere semplificata a vantaggio delle imprese.

Sulla base di queste premesse si è deciso di organizzare una VIDEOCONFERENZA intitolata

“Confronto con il nuovo Presidente di Equitalia Vincenzo Busa”

il 4 Febbraio 2015 (ore 10.00)

La videoconferenza avverrà presso la sede della CNA-Nazionale in P.zza Mariano Armellini, 9/A – Roma, su piattaforma CNA-Interpreta. Tutte le sedi territoriali della CNA che ritengono opportuno e che hanno una sala attrezzata per ricevere degli ospiti, possono chiedere il collegamento alla videoconferenza inviando una Mail al seguente indirizzo: polfis@cna.it   

Al fine di estendere il confronto a livello locale, i funzionari delle sedi territoriali di Equitalia saranno invitati a partecipare all’iniziativa recandosi presso le sedi CNA. Pertanto, è importante riportare nella Mail le seguenti informazioni:

  1. nome e cognome della persona della CNA-locale incaricata dell’organizzazione della videoconferenza;
  1. Indirizzo preciso della sede dove è previsto il collegamento alla videoconferenza;
  1. numero telefonico per le eventuali informazioni;
  1. indirizzo MAIL di riferimento.

Per motivi organizzativi che, spero, comprendiate, le mail dovranno riportare il seguente oggetto: “Videoconferenza CNA-Equitalia, richiesta adesione” e dovranno essere inviate entro, e non oltre, il 23 gennaio 2015, al fine di consentire ad Equitalia di inviare la comunicazione presso le sue sedi in tempo utile per organizzare le trasferte dei funzionari.

E’ possibile inviare preventivamente dei quesiti sulle materie oggetto di confronto alla seguente Mail: polfis@cna.it

CNA ed Equitalia si renderanno disponibili a fornire delle risposte nell’ambito della videoconferenza affinché tutti possano giovarne. La mail, che dovrà riportare il seguente oggetto: “Videoconferenza CNA-Equitalia, domande”, deve essere inviata entro, e non oltre, il 26 gennaio 2014.

Ci rendiamo perfettamente conto dello scarso preavviso messo a disposizione, ma i tempi dettati dalla riforma fiscale in atto non ci hanno consentito ulteriori margini.

Area Tematica: