. Ormai completo lo scenario per l'ultimo anno di applicazione degli Studi di settore - Dal prossimo anno solo ISA

Sono stati ufficializzati i provvedimenti che consentono l’applicabilità degli studi di settore al periodo d’imposta 2017, così come validati dalla commissione di esperti nelle specifiche riunioni,  che tengono conto dei correttivi crisi e dei correttivi per i soggetti in regime di cassa.

Sono infatti stati pubblicati in gazzetta ufficiale (Decreto MEF del 23/4/2018) i cd. correttivi congiunturali per la crisi che prevedono, come per lo scorso anno, l’adattamento alla crisi economica e dei mercati dei risultati dell’applicazione di Gerico. In pratica, oltre ad adattare l’analisi della coerenza e normalità economica, vengono applicati i correttivi congiunturali di settore, i correttivi congiunturali territoriali e i correttivi congiunturali individuali basati sull’analisi dell’efficienza produttiva di ogni singolo contribuente.

Con provvedimento del 3 maggio scorso (n.90727), inoltre, l'Agenzia delle entrate ha altresì apportato rilevanti modifiche alle istruzioni e ai modelli degli studi di settore per recepire le informazioni utili all’applicazione dei correttivi ai soggetti che hanno adottato il regime di cassa nel periodo d’imposta 2017.

Sulla base di tali modifiche è stato reso conseguentemente disponibile, sul sito dell’Agenzia, anche Gerico 2018 che tiene conto di entrambe le tipologie di correttivi (crisi e cassa).

Con l’obiettivo di dare sempre maggiore trasparenza ai dati e alle informazioni che l’agenzia ha a disposizione relativamente ai singoli contribuenti, così come fortemente sollecitato anche dalla Commissione esperti, sono stati resi disponibili nell’apposita sezione del fascicolo del contribuente all’interno del cassetto fiscale, i dati e le informazioni più significative dichiarate ai fini degli studi di settore riguardanti il quinquennio 2012-2016.

Con l’ormai prossima pubblicazione del provvedimento che individua gli studi di settore destinatari del cd. sistema premiale (che non potrà che confermare regole e attività già individuati per lo scorso anno), si completerà il quadro di riferimento per l’applicazione degli studi di settore al periodo d’imposta 2017 (ultimo anno di applicazione prima di passare agli ISA).

Area Tematica: