. Pronte le regole per conferire le deleghe agli intermediari - On-Line i servizi gratuiti dell'Agenzia delle Entrate

Ultimi step per la prima fase di avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica che, dal 1° luglio 2018, riguarderà le cessioni di carburanti e i servizi e le forniture in sub-appalto verso la PA, salvo il riconoscimento di una proroga al 1° gennaio 2019, come più volte richiesto dalla CNA.

Con il Provvedimento n.117689 del 13 giugno 2018, l’Agenzia delle Entrate ha disciplinato le modalità di conferimento delle deleghe agli intermediari per l’utilizzo dei servizi legati alla fatturazione elettronica e specificato le funzionalità e le informazioni che saranno rese disponibili ai delegati in virtù dell’utilizzo dei servizi medesimi, nel rispetto della legge sulla privacy. L’esercizio della delega è attivo dal 15 giugno 2018.

Sempre dal 15 giugno 2018 è On-line il servizio per generare il QR-Code, il “biglietto da visita” digitale con tutti i dati relativi alla propria partita Iva, e quello per registrare l’indirizzo telematico prescelto su cui ricevere le fatture elettroniche. (cfr Comunicato stampa del 14 giugno 2018 allegato).

La procedura web gratuita di Agenzia (utilizzabile anche da smartphone e tablet) per generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche è, invece, disponibile già da mesi, come anche il portale che offre servizi per consultare e monitorare i flussi informativi delle fatture inviate e ricevute dal Sistema di Interscambio.

La  delega all’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica dovrà essere conferita dal titolare di partita Iva, direttamente attraverso le funzionalità rese disponibili, all’interno della propria area riservata, agli utenti Entratel/Fisconline, ovvero presentando l’apposito modulo di delega/revoca presso un qualsiasi Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.” Il nuovo modello consente di conferire la delega per:

  • Cassetto fiscale;
  • Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici;
  • Consultazione dei dati rilevanti ai fini IVA;
  • Registrazione dell’indirizzo telematico;
  • Fatturazione elettronica e conservazione delle fatture elettroniche;
  • Accreditamento e censimento dispositivi.

Il contribuente potrà scegliere per quanto tempo conferire la delega all’intermediario (massimo 4 anni). In caso di mancata indicazione, la durata massima sarà pari a 4 anni. Ciascuna delega potrà essere revocata in qualsiasi momento con le stesse modalità previste per il conferimento.

Per ulteriori dettagli si rinvia al Provvedimento n.117689/AE del 13 giugno 2018, allegato.

E’ in programma una videocoferenza in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate rivolta alla Commissione esperti CNA e a tutte le sedi territoriali CNA che vorranno partecipare, nella quale saranno illustrate le procedure operative per l’utilizzo di tutti i servizi a supporto della fatturazione elettronica messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e le modalità di conferimento delle deleghe agli intermediari.

Documenti Allegati: 
Area Tematica: