. Al via il bando 2015

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noti termini e modalità di accesso ai contributi a fondo perduto destinati ai consorzi per l’internazionalizzazione al fine di sostenere le PMI nei mercati esteri e favorire la diffusione internazionale dei loro prodotti e servizi.

Beneficiari dell’intervento sono i consorzi formati da PMI industriali, artigiane, turistiche, di servizi, agroalimentari, agricole e ittiche. Possono aderirvi anche imprese commerciali, purché in misura non prevalente rispetto alle altre.

Le iniziative ammissibili all’agevolazione devono essere realizzate nel periodo 1 gennaio 2015 – 31 dicembre 2015 e strutturate sotto forma di progetto. L’importo del progetto non può essere inferiore a 50.000 euro e superiore a 400.000 euro.

Il progetto deve, inoltre, coinvolgere, in tutte le fasi, almeno cinque PMI consorziate, provenienti da almeno tre diverse regioni italiane, appartenenti allo stesso settore o alla stessa filiera. Nel caso di imprese con sede in Sicilia e Valle d’Aosta i consorzi possono essere monoregionali.

Il contributo non può superare il 50% delle spese ammissibili sostenute. Se le risorse stanziate non saranno sufficienti a raggiungere tale percentuale, i contributi verranno determinati attraverso il riparto proporzionale delle risorse disponibili.

La domanda per ottenere il contributo potrà essere presentata al MISE  a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta dell’Avviso relativo all’emanazione del provvedimento e comunque non oltre il 1 agosto 2015.

Per il testo del bando clicca qui.

Ulteriori informazioni su iniziative e spese ammissibili, modalità di presentazione della domanda e requisiti di partecipazione nella scheda allegata.

 

Documenti Allegati: