. Dal Mibact 15 milioni l'anno. Domande di agevolazione dal 13 luglio

Al via la presentazione delle domande per il riconoscimento del credito d’imposta relativo alla digitalizzazione dei servizi ricettivi. Il Ministero delle attività culturali, infatti, ha reso noti termini e modalità telematiche per aggiudicarsi le risorse messe a disposizione, 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016, 2017, 2018, 2019.

L’agevolazione è rivolta alle strutture alberghiere ed extra-alberghiere, alle aggregazioni (consorzi, reti, ATI e simili) tra strutture alberghiere e soggetti che forniscono servizi accessori alla ricettività (ad esempio, ristorazione, trasporto, prenotazione, accoglienza), alle agenzie di viaggio e ai tour operator.

Il credito d’imposta, pari al 30% del totale delle spese sostenute, si riferisce agli investimenti effettuati nel triennio 2014, 2015, 2016 ed è concesso nella misura massima complessiva di 12.500 euro.

L’istanza potrà essere presentata in forma telematica tramite il portale dei Procedimenti del Ministero dei beni culturali, http://procedimenti.beniculturali.gov.it, dalle ore 10,00 del 13 luglio 2015 alle ore 12,00 del 24 luglio 2015.

Prima della presentazione della domanda, il legale rappresentante dell’impresa dovrà registrarsi al portale a partire dalle ore 10,00 del 22 giugno 2015 e fino alle ore 12,00 del 24 luglio 2015.

Le risorse sono assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Il Ministero ha pubblicato una guida sintetica con la descrizione della procedura da seguire sia nella fase di registrazione che in quella di presentazione dell’istanza.

Tipologia di spese agevolabili e ulteriori dettagli nella scheda allegata. 

Documenti Allegati: