. Il nuovo regime di aiuto sarà applicabile sull’intero territorio nazionale

È stato pubblicato il 13 novembre il Decreto del MISE che riordina il regime di aiuto Smart&Start per sostenere lo sviluppo di start up.

La nuova disciplina prevede un’agevolazione ai programmi di investimento e ai costi di esercizio realizzati e sostenuti nell’ambito di piani di impresa:

a)  caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, e/o

b)  mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, e/o

c)  finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

L’agevolazione destinata alle start up innovative consiste in un finanziamento agevolato, senza interessi, nella forma di sovvenzione rimborsabile accompagnato, per le imprese costituite da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, da servizi di tutoraggio tecnico – gestionale.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello e nei limiti delle disponibilità finanziarie.

Il soggetto gestore dell’intervento è Invitalia S.p.a. alla quale sono affidati gli adempimenti tecnici e amministrativi riguardanti l’istruttoria delle domande, la concessione e l’erogazione delle agevolazioni nonché l’effettuazione di monitoraggi, ispezioni e controlli.

Una successiva circolare esplicativa ministeriale fornirà chiarimenti relativi a termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazione. Le domande presentate entro il 13 novembre 2014 sono valutate sulla base dei precedenti decreti del 6 marzo 2013 e del 30 ottobre 2013, mentre eventuali domande presentate nel periodo intercorrente tra il 13 novembre 2014 ed il termine di apertura per le nuove domande di agevolazione non saranno prese in considerazione.

Documenti Allegati: