. Proroga Accordo per il Credito 2015

È stato prorogato, fino al 31 luglio 2018, l’Accordo per il Credito 2015 grazie all’intesa raggiunta dalla Confederazione, insieme con le altre Associazioni di rappresentanza delle PMI, e l’ABI.

L’Accordo individua tre linee di intervento a favore delle PMI:

  1. Imprese in ripresa, in tema di sospensione e allungamento dei finanziamenti;
  2. Imprese in sviluppo, per il finanziamento di progetti di investimento e per il rafforzamento patrimoniale delle imprese;
  3. Imprese e PA, per lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Possono beneficiare delle misure tutte le PMI operanti in Italia, a condizione che al momento di presentazione della domanda, non presentino posizioni debitorie classificate come “sofferenze”, “inadempienze probabili” o esposizioni scadute e/o sconfinanti da oltre 90 giorni (ovvero le cosiddette imprese “in bonis”).

Le richieste potranno quindi essere presentate fino al 31 luglio 2018 in relazione a finanziamenti stipulati prima del 31 marzo 2015.  

Documenti Allegati: 
Area Tematica: