. Business Meeting Italia Mongolia

In occasione della visita in Italia del Ministro mongolo, Purev Sergelen, che guida una ampia delegazione composta da rappresentanti istituzionali e imprenditoriali, facendo seguito alle relazioni sviluppate da CNA nel Paese asiatico, accogliendo la richiesta da parte mongola è stato predisposto un Business Meeting Italia – Mongolia presso la sede nazionale CNA in Piazza Mariano Armellini 9A a Roma per venerdì 25 novembre p.v. dalle ore 14:30 alle ore 16:30.

La delegazione mongola per parte istituzionale sarà così composta:

  • Mr. Purev Sergelen - Minister for Food, Agriculture and Light Industry
  • Mr. Tserendorj Jambaldorj – Ambassador of Mongolia in Italy
  •  Mr. Munkhbayasgalan Mendbayar - DG, State Administration and Management Department
  • Mr. B. Batkhuu - DG, Light Industry Policy Implementation and Coordination Department
  • Mr. Dondogdorj Mendbayar - DG, SME, Cooperative Policy Implementation and Coordination Department
  • Ms. Munguntsetseg Orgodol - Director of SME Development Fund
  • Mr. Bilguun Enkhtungalag - Officer, International Cooperation Division.

Interverrà inoltre il Console onorario per la Mongolia in Italia, Piero Bardazzi.

L’interscambio commerciale tra Italia e Mongolia è ancora modesto, ma quest’ultima offre al nostro Paese interessanti opportunità soprattutto nei settori tessile e meccanico. Esiste un forte legame tra i due connesso alle importazioni italiane di materie prime nel settore tessile ed alle esportazioni di prodotti finiti e manufatti (ad esempio, i macchinari).

Alla luce della positiva evoluzione delle relazioni politiche con il governo mongolo, delle significative potenzialità economiche e commerciali e del crescente ruolo della Mongolia nelle dinamiche regionali e nei rapporti tra Unione europea e Asia, il Governo italiano ha deciso di istituire l’Ambasciata d’Italia ad Ulaanbaatar, Ambasciata inaugurata nello scorso mese di luglio anche a coronamento di relazioni diplomatiche formalizzate fin dal 1970.

La Mongolia, Paese di circa 3 milioni di abitanti, chiusa tra Russia e Cina, ha mostrato negli ultimi anni un notevole dinamismo: è prevista una crescita del 5,9% del PIL per il 2016 e i principali settori dell’economia locale, dal tessile alla sicurezza alimentare, si prestano ad una più intensa collaborazione con il sistema imprenditoriale italiano.

CNA ha avviato le proprie progettualità nel 2013, realizzando un seminario di studio che fu propedeutico allo sviluppo di diverse azioni, da allora, quattro missioni imprenditoriali ad Ulaanbaatar, due incoming di operatori mongoli in Italia e l’attivazione di un costante flusso di relazioni tra imprese dei due Paesi.

Con il workshop del 25 novembre prossimo, CNA continua ad approfondire le occasioni per le imprese italiane, dopo quest’appuntamento, nei giorni successivi sono infatti calendarizzate visite aziendali dedicate ai settori dell’alimentare, del tessile, della pelletteria e della conceria.

Durante l’incontro interverranno anche rappresentanti delle istituzioni italiane tra cui: Veronica Ferrucci, Vicario Ufficio Internazionalizzazione della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Antonio Avallone, Funzionario dell'Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con OO.II. dell'ICE – Agenzia.

La progettualità di CNA sul Paese sarà rappresentata dal Vicepresidente Nazionale con delega all’internazionalizzazione, Giorgio Aguzzi, dal Presidente Nazionale CNA Federmoda, Luca Marco Rinfreschi, dal Direttore Divisione Economica e Sociale CNA, Claudio Giovine, dal Responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale, Antonio Franceschini e dal Responsabile Nazionale Unione CNA Alimentare, Gabriele Rotini.