. Settembre 2017

Nel 2017, nel mese di settembre, rispetto al 2016, si è registrato un incremento sia delle assunzioni (+31,3%) che delle cessazioni (+30,8%). Il saldo sul numero degli occupati totali resta negativo: nel mese di settembre, mentre le assunzioni hanno interessato 4.538 lavoratori (il 3,3% del totale degli occupati), le cessazioni hanno riguardato 4.804 persone (il 3,5%).

 

 

L’incremento complessivo delle assunzioni nel mese di settembre è trainato dai contratti a tempo determinato (+27,8%). Crescono anche le assunzioni con contratto di apprendistato (+13,6%) e con contratto di lavoro intermittente a tempo determinato (+388,0%). Le assunzioni a tempo indeterminato, invece, subiscono un calo (-3,1%).

I dati confermano e rafforzano le tendenze in atto dall’inizio dell’anno. Nei primi tre trimestri del 2017, le assunzioni sono aumentate (+31,6%) rispetto allo stesso periodo del 2016. L’aumento complessivo è stato determinato dalle posizioni a tempo determinato (+26,1%), con variazioni positive anche per l’apprendistato (+30,3%) e per il lavoro intermittente a tempo determinato (+275,9%). Una lieve flessione si registra nelle assunzioni a tempo indeterminato (-0,3%).

 

 

A settembre le cessazioni sono cresciute del 30,8% rispetto a dodici mesi prima. La dinamica ha riguardato tutte le tipologie contrattuali, con l’incremento maggiore nel lavoro intermittente a tempo determinato che nello stesso periodo del 2016 faceva registrare una variazione negativa di 36,8 punti percentuali.

Il lavoro a tempo indeterminato rappresenta ancora e di gran lunga la tipologia contrattuale più diffusa. Ad ottobre 2017 esso risultava applicato a quasi il 70% degli occupati. Nel tempo, però, si è assistito ad un ridimensionamento nell’utilizzo di tale forma contrattuale (-15% in tre anni). Il 19,4% dei lavoratori è occupato con contratto a tempo determinato (6,6% nel 2014) mentre il 8,6% con contratto di apprendistato (5,5% nel 2014) Sono assunti con contratto di lavoro intermittente il 2,7% degli occupati (2,5% nel 2014).

 

 

Area Tematica: