. Arrivano i decreti attuativi della nuova disciplina

Atterrano, finalmente, le nuove disposizioni volte a sostenere la filiera delle imprese che operano nel settore.

In questi giorni sono stati pubblicati, infatti, sia i decreti che ridefiniscono la disciplina del credito d’imposta, sia il decreto che istituisce una sezione speciale per il settore nell’ambito del Fondo di garanzia per le PMI.

Per quanto riguarda il credito d’imposta, stabilito che dal 25 maggio 2018 non è più possibile presentare istanze secondo le vecchie modalità, il Mibact precisa che le nuove domande potranno essere presentate su modelli che saranno predisposti entro 30 giorni.

L’avvio della Sezione speciale per audiovisivo e cinema del Fondo di garanzia per le PMI, che avrà una dotazione iniziale di 5 milioni di euro, è condizionato al versamento di tali risorse al Fondo e alla definizione di specifiche modalità operative. Sarà lo stesso Gestore del Fondo, tramite un’apposita circolare debitamente pubblicata, a rendere noto l’avvio dell’operatività della stessa.

 

Allegati:

DECRETO 15 marzo 2018 

Disposizioni applicative in materia di credito di imposta per le imprese di produzione cinematografica ed audiovisiva, di cui all'articolo 15, della legge 14 novembre 2016, n. 220.

DECRETO 15 marzo 2018 

Disposizioni applicative dei crediti di imposta nel settore cinematografico e audiovisivo, di cui agli articoli 16, 17, comma 1, 18, 19 e 20, della legge 14 novembre 2016, n. 220.

DECRETO 23 marzo 2018 

Istituzione di una sezione speciale del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese destinata a garantire operazioni finanziarie per la realizzazione di prodotti audiovisivi e cinematografici.