. PRESIDENZA NAZIONALE (allargata) CNA IMPRESA DONNA A BRUXELLES

INCONTRI CON LE ISTITUZIONI EUROPEE PER RAFFORZARE IL RUOLO DELLE DONNE IMPRENDITRICI IN EUROPA

Il 29, 30 e 31 maggio si è svolta a Bruxelles la Presidenza Nazionale (allargata) di CNA Impresa Donna con il supporto dell’ufficio di CNA BXL. La delegazione, composta da 16 imprenditrici del Sistema CNA, ha avuto l’opportunità di incontrare i principali attori a livello europeo e di confrontarsi con loro sulle tematiche prioritarie legate all’imprenditorialità femminile, alle questioni sociali e alla lotta per la parità di genere.

 

Nel corso della prima giornata (29 maggio), le imprenditrici hanno avuto l’opportunità di approcciare i lavori a livello Europeo delle tre principali Istituzioni ed il ruolo dei portatori di interesse nelle quotidiane attività legislative svolte a Bruxelles entrando nel merito delle attività che CNA Bruxelles svolge presso le Istituzioni Europee e i servizi che mette a disposizione del Sistema CNA. Il pomeriggio ha visto come principale protagonista il Consiglio dell’Unione europea, grazie all’incontro con due rappresentanti della Rappresentanza Italiana presso l’Unione europea: Germana Viglietta, Responsabile per le Politiche sociali della Rappresentanza, ha spiegato alle partecipanti i principali punti del Libro Bianco della Commissione europea, presentato lo scorso marzo, e del documento sul Pilastro sociale adottato lo scorso 26 aprile, riconoscendo come la parità di trattamento dei lavoratori tra gli Stati membri sia una delle priorità della Commissione europea e quanto sia importante il ruolo delle parti sociali in questa materia. La seconda rappresentante della Rappresentanza italiana presso l’UE è stata Debora Lepre, Coordinatrice delle politiche commerciali della Rappresentanza, che ha illustrato le principali sfide della globalizzazione, in particolare per quel che riguarda il commercio internazionale e gli accordi di libero scambio tra l’Unione europea e i suoi partner nel resto del mondo.

 

Il secondo giorno (30 maggio) ha visto come protagonista la Commissione europea che attraverso i suo rappresentanti di tre DG ha permesso di affrontare diversi temi: gli strumenti per le donne imprenditrici europee, grazie all’intervento della DG GROW, Estelle Bacconier, che ha presentato la piattaforma europea per le donne imprenditrici – WE GATE (https://wegate.eu/); l’imprenditorialità inclusiva con Guy Lejeune delle DG EMPL ed il premio europeo per le donne imprenditrici nell’ambito del programma Orizzonte2020 presentato da Veronica Vaccari della DG RTD.

 

Infine, il 31 maggio si è tenuto al Parlamento europeo il pranzo di lavoro con le Europarlamentari italiane organizzato dall’ufficio di CNA Bruxelles. “L’imprenditoria femminile: una risorsa da tutelare e supportare a livello europeo” questo il messaggio della presidente nazionale di Cna Impresa Donna, Paola Sansoni, in apertura del pranzo di lavoro. Investimenti, Welfare  e formazione: le proposte di Cna Impresa Donna al Parlamento europeo. Intorno al tavolo 16 imprenditrici impegnate a livello nazionale e territoriale sulle tematiche di genere accompagnate da Paola Sansoni, Presidente nazionale di CNA IMPRESA DONNA, Cristiana Alderighi, Coordinatrice nazionale di CNA IMPRESA DONNA e Elisa Vitella, Coordinatrice di CNA Bruxelles. Un’occasione informale che ha permesso di confrontarsi concretamente su temi importanti quali, appunto, investimenti, welfare e formazione per le donne imprenditrici. Patrizia Toia, Vice Presidente della Commissione ITRE e Capo delegazione del PD al Parlamento europeo ha aperto il pranzo congratulandosi con la delegazione di CNA IMPRESA DONNA per i risultati ottenuti a livello nazionale. Continuando, Silvia Costa (S&D –PD), fino a qualche mese fa Presidente della Commissione CULT, ha sottolineato l’importanza del protocollo di intesa, siglato a livello nazionale il 4 giugno 2014, volto a favorire l’accesso al credito delle imprese femminili nelle diverse fasi del loro ciclo di vita. Elisabetta Gardini, Capo delegazione di Forza Italia al Parlamento europeo e Membro della Commissione ENVI, si è resa disponibile a mettere in con-tatto la delegazione con il Forum delle donne euro-latino americane, di cui è Vicepresidente. I diversi input delle imprenditrici hanno animato il pranzo, favorendo l’intervento delle altre Eurodeputate impegnate sui temi del commercio internazionale e dell’occupazione. Sul primo, Tiziana Beghin (EFDD – Mov 5 Stelle), membro della Commissione INTA, si è soffermata sulla necessità di introdurre nuovi indicatori di performance negli accordi commerciali che tengano conto anche degli aspetti qualitativi delle PMI. Mentre Elena Gentile (S&D – PD), membro della Commissione EMPL ed impegnata sui temi di welfare e occupazione ha ribadito la sua disponibilità a lavorare insieme a livello europeo, proponendo di rincontrarsi insieme alle colleghe a breve anche a Roma per meglio approfondire le proposte emerse.

 

Le tre giornate si sono chiuse con soddisfazione, nuove idee da sviluppare e l’impegno di collaborare sempre di più con i soggetti europei attraverso il supporto di CNA Bruxelles. L’organizzazione di una Presidenza di CNA IMPRESA DONNA a Bruxelles diventerà un appuntamento annuale per rafforzare la rappresentanza delle donne imprenditrici in Europa.

 

In allegato alcuni momenti dei tre giorni

 

 

Documenti Allegati: 
Area Tematica: