Il sistema dei controlli in Italia e la tutela del Made in Italy

CONNESSI AL CAMBIAMENTO

“IL SISTEMA DEI CONTROLLI E LA TUTELA DEL MADE IN ITALY”

Assemblea elettiva CNA Agroalimentare-Roma- 28 Luglio 2017

Il sistema dei controlli in Italia e la tutela del made in Italy”. La funzione di controllo è fondamentale e indispensabile per mantenere una leadership mondiale sull’agroalimentare, che vuol dire qualità dei prodotti, serietà dei produttori e rispetto del consumatore finale.

Tra MIPAAF, Ministero della Salute, MISE e MEF arriviamo a oltre 15 soggetti preposti al controllo. Da un recente sondaggio fatto fra i nostri iscritti di settore il 60% ritiene prioritario una razionalizzazione delle autorità preposte ai controlli e l’istituzione di una banca dati unica.

E’ possibile nel nostro Paese creare un coordinamento con un database unico, visto che non esiste ancora un Ente verso il quale confluiscano tutte le informazioni che fanno capo ai singoli Ministeri? E’ possibile istituire n sistema di rating premiale per le aziende più virtuose ?

Controlli ufficiali

“Controllo”, e “controlli”: termini che definiscono in positivo ed entro il lessico dell’igiene alimentare- la fase successiva e per certi versi precedente alla determinazione del “Rischio”, in modo circolare.

E usando l’espressione cara al sociologo tedesco Ulrich Beck, siamo immersi in “risk societies”: ove la gestione- e appunto, il controllo- dei rischi assume un carattere prevalente, in qualsiasi settore produttivo e sociale, con livelli emergenti di governo dei processi.

In questa sede, già parlando di “controlli”, li stiamo in qualche modo osservando, e quindi: controllando, ad un livello “superiore”, direbbero gli studiosi di cibernetica.

Tutto questo per dire che i controlli non sono qualcosa di estraneo al nostro sentire sociale diffuso, alla nostra pratica quotidiana, ma semmai la permeano e in via crescente la definiscono.