. CIBO E MADE IN ITALY, IDENTITA’ DA TRAMANDARE

FESTA NAZIONALE CNA PENSIONATI

INIZIATIVA DEL 4 GIUGNO 2018

ORE 17.30 - 19.30

“CIBO E MADE IN ITALY, IDENTITA’ DA TRAMANDARE”

CALASERENA VILLAGE - CAGLIARI

CONSIDERAZIONE GENERALI

  • L’Agroalimentare Italiano è in grande crescita. Per dati occupazionali e ricavi è il secondo asset economico nazionale, con l’export arrivato a 40 miliardi di euro, dietro a Francia e Germania.
  • Da una parte nascono imprese che producono prodotti e servizi di qualità, con un’attenzione al cliente sempre più esigente, che vuole sapere: “cosa  acquista, cosa mangia”, perché sempre più interessato al proprio benessere e alla propria salute.

 

IDENTITA’ NAZIONALE

Nel nostro Paese però, accanto a questi elementi che possiamo dire simili al resto del mondo, si è andati nel tempo a valorizzare quelle che un tempo erano considerate le culture povere:

  • le tipicità dei prodotti,
  • le produzioni locali,
  • la genuinità

Tutta questo rappresenta cultura, tradizione, identità regionali, comunali se non addirittura di borghi. Che hanno portato anche allo sviluppo di percorsi turistici legati alle produzioni alimentari o vitivinicole, come l’enoturismo, tipico in Toscana.

 

 

ITALIA CULTURA DEL GUSTO

L’Italia è riuscita nel tempo a spostare l'attenzione dal ritmo frenetico della società occidentale, al godimento della realtà che la circonda, al gustare i sapori, i luoghi che diventano vissuto, esperienza, cultura.

Due sono i simboli di questo passaggio: lo “ slow food” e il “ turismo lento”.

Un meraviglioso viaggio che fa di ogni realtà un’identità storica, artistica, enogastronomica.

Restituire la tavola al gusto, al piacere della gola, per rendere di nuovo vivibile la vita incominciando dai desideri elementari”, permette a migliaia di persone e di turisti di conoscere prodotti e ricette delle tradizioni locali, definiti un tempo poveri o “di nicchia” e  che oggi rappresentano non solo orgoglio identitario, ma anche economia, occupazione .

VALORE DELLE PRODUZIONI TIPICHE

Il 92% delle produzioni tipiche nasce in comuni con meno di 5mila abitanti.
Ben 270 dei 293 prodotti italiani a denominazione di origine (DOP IGP) riconosciuti dall’Unione Europea, hanno a che fare con i piccoli comuni che garantiscono ad esempio, la produzione di quasi tutti i formaggi a denominazione, di gran parte degli olii extravergini di oliva, dei salumi, dei prodotti della panetteria, della pasticceria e dei vini più pregiati.

 

Con oltre 5000 prodotti agroalimentari tradizionali 

 

Diciottesima revisione dell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali (1.06 MB)

Tabella con suddivisione per Regione e categoria merceologica (25.5 KB)

 

MADE IN ITALY

E’ grazie a questo tessuto produttivo che possiamo parlare di made in Italy. Un patrimonio conservato nel tempo dove gli artigiani e le piccole imprese hanno un ruolo straordinario, che rappresenta bellezza e orgoglio del cibo italiano nel mondo.”

scarica il video

https://www.youtube.com/watch?v=u2m3QtqZNNE