. commissione europea approva proposta su sicurezza alimentare

Commissione europea, approvata proposta legislativa: sicurezza alimentare nel futuro bilancio dell’UE (2021-2027)

Sicurezza alimentare nel futuro bilancio dell’UE (2021-2027)

La Commissione europea ha adottato una proposta legislativa per un nuovo Programma per il Mercato Unico nel mese di giugno 2018, sulla base del proposto quadro finanziario pluriennale per il periodo 2021-2027. Questo programma contribuirà a rafforzare la governance del mercato unico, aumentare la protezione dei consumatori e sostenere la competitività della nostra industria, in particolare le PMI.

Il finanziamento del programma per il mercato unico per le politiche alimentari si concentrerà sulla protezione della salute umana, animale e vegetale.

Saranno sfruttate sinergie e complementarità con altri strumenti dell’UE.

Bilancio assegnato per la sicurezza alimentare nel nuovo bilancio dell’UE

La Commissione ha proposto di mantenere uno specifico filone alimentare nel Programma per il Mercato Unico, con un’allocazione totale di 1,68 miliardi di euro.

Inoltre, in linea con la nuova architettura del QFP per un quadro di finanziamento più flessibile e agile, le misure della catena alimentare saranno integrate in altre priorità di bilancio quali la ricerca, l’innovazione e le politiche digitali (Horizon EuropeDigital Europe). Tali strumenti, nonché il European Social Fund Plus (ESF+), riguarderanno anche azioni connesse alla salute, come misure contro la resistenza antimicrobica, nel contesto dell’approccio “One Health”.

Inoltre, la sicurezza alimentare, il benessere degli animali, la lotta contro lo spreco alimentare o l’uso sostenibile dei pesticidi fanno parte dei nuovi obiettivi della Politica Agricola Comune.

Infine, ma non meno importante, la Commissione ha proposto di aumentare la flessibilità all’interno e tra i programmi, rafforzando gli strumenti di gestione delle crisi ampliando il campo di applicazione della riserva per gli aiuti di emergenza. Sarà utilizzato per affrontare eventi imprevisti e rispondere alle emergenze nelle aree delle malattie degli animali e dei parassiti delle piante che possono rappresentare potenziali rischi per la salute pubblica e avere un impatto economico importante.

Sicurezza alimentare come parte del Programma per il Mercato Unico

Il Programma per il Mercato Unico riunirà attività precedentemente finanziate nell’ambito di cinque programmi nei settori della competitività delle imprese, della protezione dei consumatori, dei clienti e degli utenti finali nei servizi finanziari, nell’elaborazione delle politiche per servizi finanziari e catena alimentare. Questi sono tutti collegati al funzionamento del mercato interno e alla competitività delle PMI.

Obiettivi specifici nel settore della sicurezza alimentare nell’ambito del Programma per il Mercato Unico

Gli obiettivi specifici nel settore alimentare comprendono, tra gli altri:

  • Prevenire ed eradicare malattie e parassiti conducendo indagini sui parassiti delle piante e attuare attività di sorveglianza, monitoraggio ed eradicazione delle malattie degli animali nonché misure di emergenza riguardanti sia gli animali che le piante, al fine di garantire uno stato sanitario di alto livello nel territorio dell’UE;
  • Sostenere una produzione e un consumo alimentari sostenibili riducendo gli sprechi alimentari e informando i consumatori al fine di garantire elevati standard di qualità in tutta l’UE;
  • Migliorare l’efficacia, l’efficienza e l’affidabilità dei controlli ufficiali lungo tutta la catena alimentare al fine di assicurare la corretta attuazione e applicazione delle norme dell’UE in questo settore.
  • Sostenere le politiche per aumentare il benessere degli animali.

Principali priorità e beneficiari delle attività di sicurezza alimentare nell’ambito del Programma per il Mercato Unico

Le attività di sicurezza alimentare finanziate attraverso il Programma per il Mercato Unico si concentreranno su settori prioritari con comprovato valore aggiunto dell’UE.

Il finanziamento andrà da efficaci misure preventive a un decisivo sistema di gestione delle crisi.

L’obiettivo generale rimarrà per mantenere e migliorare gli elevati standard dell’UE per la salute degli animali e delle piante.

Le seguenti azioni, tra le altre, potranno beneficiare di finanziamenti:

  • Misure di emergenza veterinarie e fitosanitarie: attività svolte da Stati membri, paesi terzi e organizzazioni internazionali per prevenire, controllare ed eradicare malattie e parassiti e misure straordinarie per affrontare situazioni di emergenza in caso di epidemie o crisi alimentari (es. Influenza aviaria, peste suina africana).
  • Attività a sostegno del miglioramento del benessere degli animali in stretta cooperazione con gli Stati membri.
  • Finanziamento dei laboratori di riferimento dell’Unione europea per garantire test diagnostici e uniformi di alta qualità nell’UE e dei centri di riferimento dell’Unione europea per lo scambio delle migliori pratiche e la formazione sulle politiche chiave.
  • Programmi coordinati di controllo delle malattie degli animali e degli organismi nocivi ai vegetali, nonché raccolta di informazioni e dati: misure settoriali per contribuire alle esigenze generali di protezione e sostegno strategico al mercato interno e al commercio, compresi strumenti di formazione, avviso e notifica gestiti a livello della Commissione.
  • Attività per prevenire lo spreco alimentare, combattere la frode alimentare e sostenere la produzione e il consumo sostenibili di alimenti, compresa informazione e consapevolezza: migliorare la sostenibilità del sistema alimentare aumentando la consapevolezza dei consumatori ed attraverso un determinato impegno pubblico-privato per ridurre lo spreco alimentare lungo tutta la catena alimentare.
  • Formazione del personale delle autorità competenti responsabili dei controlli ufficiali e di altre parti coinvolte nella gestione e/o prevenzione di malattie degli animali o di organismi nocivi ai vegetali per garantire una buona conoscenza della legislazione su alimenti e mangimi, salute degli animali e delle piante, benessere degli animali e sviluppo un approccio armonizzato ai controlli ufficiali da parte dei funzionari, che operano nelle aree pertinenti sia dell’UE che dei paesi terzi.
  • Misure attuate per proteggere la salute umana, animale e vegetale da prodotti non sicuri e sostanze provenienti da una frontiera esterna dell’UE per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento alimentare dell’UE e l’applicazione degli stessi standard di sicurezza alimentare per tutti i prodotti, indipendentemente dall’origine.

I finanziamenti saranno forniti attraverso tutti i mezzi previsti dal nuovo regolamento finanziario (sovvenzioni, appalti).

Prossimi passi

Il Consiglio deve concordare all’unanimità il futuro bilancio UE a lungo termine e la proposta legislativa, con il consenso del Parlamento europeo.

La Commissione ha già dichiarato che farà tutto quanto è in suo potere per facilitare un rapido accordo. Un accordo dovrebbe essere raggiunto prima delle elezioni del Parlamento europeo e del vertice di Sibiu del 9 maggio 2019.

Area Tematica: