. La Comunità Europea preoccupata

Xylella fastidiosa: la CE preoccupata – Secondo l’ANSA Europa, si sta creando una certa preoccupazione a Bruxelles, poiché “dopo alcune eradicazioni, non giungono più notizie di azioni di implementazione” di quanto previsto dall’Unione, per contrastare la diffusione del batterio che sta colpendo gli ulivi in Puglia. Questo potrebbe, se non sono attuate le misure necessarie, portare anche all’apertura di una procedura di infrazione nei confronti dell’Italia. L’Italia, in occasione di una riunione del Comitato per la salute delle piante del 18 settembre aveva preso tempo e, solo ieri, ha approvato il nuovo piano di interventi per contrastare il batterio killer (Piano Silletti), stabilendo anche un piano per i rimborsi. Il Comitato per la salute delle piante dovrà, probabilmente durante la riunione prevista per fine ottobre, decidere una revisione delle misure adottate sulla base degli ultimi avvenimenti (sviluppo di focolai di ceppo differente in Corsica, valutazione dell’EFSA e il piano Silletti). Per maggiori informazioni, si rimanda al seguente link.

 

Area Tematica: 
Tag: