. Finalmente Vicenza e Arezzo uniscono le forze

Finalmente l'accordo tra le due Fiere per la valorizzazione dell’oreficeria. Positivo il giudizio della CNA che aveva già da tempo avallato la proposta.

Si rafforza l’alleanza tra Fiera di Vicenza S.p.A. e Arezzo Fiere e Congressi S.r.l per l’integrazione e lo sviluppo del sistema fieristico italiano nel settore orafo e gioielliero. I due player fieristici hanno siglato un nuovo accordo strategico, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), per valorizzare uno dei comparti più importanti del 

Si rafforza l’alleanza tra Fiera di Vicenza S.p.A. e Arezzo Fiere e Congressi S.r.l per l’integrazione e lo sviluppo del sistema fieristico italiano nel settore orafo e gioielliero. I due player fieristici hanno siglato un nuovo accordo strategico, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), per valorizzare uno dei comparti più importanti del Made in Italy.

L’accordo, che segue una prima intesa sottoscritta a gennaio 2015, punta a potenziare il settore aumentando le occasioni di business per gli operatori e favorendo l’internazionalizzazione delle aziende. Prevede la gestione coordinata del calendario fieristico del comparto per il biennio 2016-2017 e, come obiettivo finale, la creazione di un’unica piattaforma fieristica per il settore orafo-gioielliero italiano.

L’annuncio della partnership è avvenuto oggi, 19 gennaio 2016, durante una conferenza stampa a Palazzo delle Stelline di Milano, alla presenza di Matteo Marzotto, Presidente di Fiera di Vicenza, e Andrea Boldi, Presidente di Arezzo Fiere e Congressi.

Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi, attraverso le rispettive Manifestazioni VICENZAORO e OROAREZZO, sono espressione di due distretti orafi di grande tradizione del nostro Paese. Un comparto che in Italia conta 9 mila imprese e 32 mila addetti, un fatturato di circa 6,9 miliardi di euro (2014), un export di oltre 6 miliardi e un saldo commerciale positivo di 2,9 miliardi. Per livelli di fatturato, l’oreficeria è la quarta voce dell’intero comparto moda-accessori. Nei primi 9 mesi del 2015 il valore delle esportazioni italiane riferita alla gioielleria preziosa (gioielli in oro, argento e altri metalli preziosi) è cresciuto dell’11% rispetto al medesimo periodo del 2014, sfiorando i 4,2 miliardi di euro.

L’accordo rientra nel progetto di potenziamento del sistema fieristico italiano predisposto dal MISE nell’ambito del “Piano straordinario per il Made in Italy” rivolto alle principali filiere produttive.

La gestione coordinata del calendario fieristico italiano del settore orafo-gioielliero nel biennio 2016-2017 prevede l’organizzazione di sei Manifestazioni. Tre in Italia, VICENZAORO January (22-27 gennaio 2016 e gennaio 2017), OROAREZZO (7-11 maggio 2016 e maggio 2017) e VICENZAORO September (3-7 settembre 2016 e settembre 2017). E tre Manifestazioni all’estero: VICENZAORO Dubai (14-17 aprile 2016 e aprile 2017), VICENZAORO Italian Passion Made With Love al JCK di Las Vegas (3-6 giugno 2016 e giugno 2017) e la partecipazione italiana all’HKIJS di Hong Kong (3-7 marzo 2016).

Grazie al supporto del MISE e dell’ITA (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), l’intesa tra Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi punta a favorire l’apertura internazionale in particolare delle PMI e il loro accesso ai mercati strategici della gioielleria. A tal fine, uno degli obiettivi della sinergia è quello di definire un brand unico per tutti gli Eventi che si svolgeranno all’estero per incrementare l’export e le quote del jewellery Made in Italy.

La collaborazione tra i due player fieristici prevede un’attività promozionale congiunta e reciproca delle rispettive Manifestazioni presso gli espositori. Saranno ricercate soluzioni condivise, quali ad esempio l’identificazione dei format, delle politiche di offerta degli spazi espositivi e la definizione del target di operatori. Inoltre, sulla base delle diverse proposte in termini di prodotto tra gli Eventi organizzati a Vicenza e ad Arezzo, saranno individuate di comune accordo le aree geografiche dalle quali selezionare i buyer da invitare, per evitare sovrapposizioni o dispersioni.

Tra i prossimi step del percorso di Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi, la valutazione della possibilità di costituire un nuovo soggetto societario, in cui centralizzare la gestione delle Manifestazioni.

VICENZAORO da oltre 60 anni è la Manifestazione Hub leader in Italia e a livello internazionale del settore orafo-gioielliero. Nelle due edizioni italiane accoglie oltre 3000 brand, di cui 2000 italiani, rappresentanti tutti i distretti produttivi nazionali e i migliori player a livello internazionale. Tra le oltre 30mila visite ad edizione, circa il 50% è effettuato da operatori stranieri, provenienti da oltre 120 paesi. E’ punto di riferimento per tutta la filiera: gioielleria di alta gamma, oreficeria, componenti e semilavorati, diamanti e pietre preziose, tecnologie di lavorazione e packaging. Offre qualificati momenti di formazione e informazione sui trend, le tecnologie e Corporate Social Responsibility. Il brand VICENZAORO è esportato nelle più prestigiose fiere internazionali: Hong Kong, Las Vegas e Mumbai. Dal 2015 si svolge l’edizione di VICENZAORO Dubai, Manifestazione organizzata da Fiera di Vicenza in collaborazione con il Dubai World Trade Centre negli Emirati Arabi Uniti.

OROAREZZO, Mostra Internazionale di oreficeria, gioielleria e argenteria, giunge nel 2016 alla sua 37° edizione (7/11 maggio). Ad OROAREZZO sono protagonisti circa 650 espositori in rappresentanza di tutti i distretti italiani orafi-argentieri, Arezzo, Vicenza, Valenza, Torre del Greco, Firenze, Milano. OROAREZZO è anche “Bi-jewel”, Salone del bijoux e del gioiello fashion, “Cash&Carry/Contemporary” ideato per l’immediate delivery e per l’incontro tra buyer e produttori che comprano e vendono “sul pronto”; OROAREZZO/Tech, l’area di 3mila metri quadrati con settanta aziende italiane selezionate in collaborazione con AFEMO (Associazione Fabbricanti, Esportatori Macchine per Oreficeria). L’edizione 2015 di OROAREZZO, si è chiusa con un bilancio record, con la partecipazione di 17mila operatori (+33% rispetto all’edizione 2014). Con il format “Meeting Club”, Arezzo Fiere permette alle aziende espositrici di stabilire nuovi contatti con buyers provenienti da ogni parte del mondo, con almeno dieci incontri privati in fiera (all’interno del proprio stand) con gli operatori in delegazione precedentemente selezionati

IL COMUNICATO STAMPA

NUOVO ACCORDO TRA FIERA di VICENZA E AREZZO FIERE e CONGRESSI

PER LA VALORIZZAZIONE DEL SETTORE ORAFO-GIOIELLIERO ITALIANO

 

L’intesa è supportata dal Ministero dello Sviluppo Economico e prevede la gestione coordinata del calendario degli Eventi per il biennio 2016-2017. Tra i possibili sviluppi della partnership,

la creazione di un’unica piattaforma fieristica per il comparto.

 

 

Milano, 19 gennaio 2016 – Si rafforza l’alleanza tra Fiera di Vicenza S.p.A. e Arezzo Fiere e Congressi S.r.l per l’integrazione e lo sviluppo del sistema fieristico italiano nel settore orafo e gioielliero. I due player fieristici hanno siglato un nuovo accordo strategico, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), per valorizzare uno dei comparti più importanti del Made in Italy.

 

L’accordo, che segue una prima intesa sottoscritta a gennaio 2015, punta a potenziare il settore aumentando le occasioni di business per gli operatori e favorendo l’internazionalizzazione delle aziende. Prevede la gestione coordinata del calendario fieristico del comparto per il biennio 2016-2017 e, come obiettivo finale, la creazione di un’unica piattaforma fieristica per il settore orafo-gioielliero italiano.

 

L’annuncio della partnership è avvenuto oggi, 19 gennaio 2016, durante una conferenza stampa a Palazzo delle Stelline di Milano, alla presenza di Matteo Marzotto, Presidente di Fiera di Vicenza, e Andrea Boldi, Presidente di Arezzo Fiere e Congressi.

 

Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi, attraverso le rispettive Manifestazioni VICENZAORO e OROAREZZO, sono espressione di due distretti orafi di grande tradizione del nostro Paese. Un comparto che in Italia conta 9 mila imprese e 32 mila addetti, un fatturato di circa 6,9 miliardi di euro (2014), un export di oltre 6 miliardi e un saldo commerciale positivo di 2,9 miliardi. Per livelli di fatturato, l’oreficeria è la quarta voce dell’intero comparto moda-accessori. Nei primi 9 mesi del 2015 il valore delle esportazioni italiane riferita alla gioielleria preziosa (gioielli in oro, argento e altri metalli preziosi) è cresciuto dell’11% rispetto al medesimo periodo del 2014, sfiorando i 4,2 miliardi di euro.

 

L’accordo rientra nel progetto di potenziamento del sistema fieristico italiano predisposto dal MISE nell’ambito del “Piano straordinario per il Made in Italy” rivolto alle principali filiere produttive.

 

Matteo Marzotto, Presidente di Fiera di Vicenza, ha dichiarato: «L’accordo siglato oggi rappresenta un nuovo importante passo verso la nascita di un vero e proprio player fieristico italiano del settore orafo-gioielliero. Vicenza e Arezzo, nuovi ambasciatori di un più sinergico e moderno “fare fiera”, uniscono le proprie diverse esperienze, competenze e network di relazioni per essere ancor più al servizio delle imprese e di tutti gli operatori del comparto. Una piattaforma che grazie a questa nuova visione intende ancor più valorizzare, soprattutto in chiave d’internazionalizzazione e di competitività , un comparto d'eccellenza, quello appunto del gioiello italiano “Bello e Ben Fatto”. Ma anche proporre l’Italia come straordinaria vetrina per la migliore manifattura orafa e gioielleria mondiale. Un impegno che trova il supporto attivo e fondamentale del Governo, in particolare del Vice Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda, a riprova della rilevanza strategica dell’operazione per il Paese, e che si pone quale tassello importante per contribuire al rafforzamento del fashion system italiano nel mondo».

 

Andrea Boldi, Presidente di Arezzo Fiere e Congressi, ha affermato: «Avere armonizzato i calendari è il requisito indispensabile per evitare dispersioni nella promozione della filiera italiana dell’oro e del gioiello. Finalmente possiamo proporre alle aziende italiane opportunità commerciali ottimizzate per segmenti di mercato e canali distributivi. Questo è il primo passo chiave di  una collaborazione ancora più ampia, che apre nuovi scenari di sinergie e azioni, ma è soprattutto la premessa per essere il punto di riferimento, per qualità ed offerta, relativamente alla promozione che ruota attorno al mondo del gioiello. Al Vice Ministro Calenda riconosco il merito di essersi fatto interprete delle nostre richieste e di aver capito l'enorme potenziale del gioiello italiano, se ben promozionato, ma anche di aver fortemente voluto questo accordo che pone le basi per un nuovo successo del Made in Italy nel mondo. Da oggi, credo fermamente che le aziende orafe e gioielliere sono molto più forti».

 

La gestione coordinata del calendario fieristico italiano del settore orafo-gioielliero nel biennio 2016-2017 prevede l’organizzazione di sei Manifestazioni. Tre in Italia, VICENZAORO January (22-27 gennaio 2016 e gennaio 2017), OROAREZZO (7-11 maggio 2016 e maggio 2017) e VICENZAORO September (3-7 settembre 2016 e settembre 2017). E tre Manifestazioni all’estero: VICENZAORO Dubai (14-17 aprile 2016 e aprile 2017), VICENZAORO Italian Passion Made With Love al JCK di Las Vegas (3-6 giugno 2016 e giugno 2017) e la partecipazione italiana all’HKIJS di Hong Kong (3-7 marzo 2016).

 

Grazie al supporto del MISE e dell’ITA (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), l’intesa tra Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi punta a favorire l’apertura internazionale in particolare delle PMI e il loro accesso ai mercati strategici della gioielleria. A tal fine, uno degli obiettivi della sinergia è quello di definire un brand unico per tutti gli Eventi che si svolgeranno all’estero per incrementare l’export e le quote del jewellery Made in Italy.

 

La collaborazione tra i due player fieristici prevede un’attività promozionale congiunta e reciproca delle rispettive Manifestazioni presso gli espositori. Saranno ricercate soluzioni condivise, quali ad esempio l’identificazione dei format, delle politiche di offerta degli spazi espositivi e la definizione del target di operatori. Inoltre, sulla base delle diverse proposte in termini di prodotto tra gli Eventi organizzati a Vicenza e ad Arezzo, saranno individuate di comune accordo le aree geografiche dalle quali selezionare i buyer da invitare, per evitare sovrapposizioni o dispersioni.

 

Tra i prossimi step del percorso di Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi, la valutazione della possibilità di costituire un nuovo soggetto societario, in cui centralizzare la gestione delle Manifestazioni.

 

 

VICENZAORO da oltre 60 anni è la Manifestazione Hub leader in Italia e a livello internazionale del settore orafo-gioielliero. Nelle due edizioni italiane accoglie oltre 3000 brand, di cui 2000 italiani, rappresentanti tutti i distretti produttivi nazionali e i migliori player a livello internazionale. Tra le oltre 30mila visite ad edizione, circa il 50% è effettuato da operatori stranieri, provenienti da oltre 120 paesi. E’ punto di riferimento per tutta la filiera: gioielleria di alta gamma, oreficeria, componenti e semilavorati, diamanti e pietre preziose, tecnologie di lavorazione e packaging. Offre qualificati momenti di formazione e informazione sui trend, le tecnologie e Corporate Social Responsibility. Il brand VICENZAORO è esportato nelle più prestigiose fiere internazionali: Hong Kong, Las Vegas e Mumbai. Dal 2015 si svolge l’edizione di VICENZAORO Dubai, Manifestazione organizzata da Fiera di Vicenza in collaborazione con il Dubai World Trade Centre negli Emirati Arabi Uniti.

 

 

OROAREZZO, Mostra Internazionale di oreficeria, gioielleria e argenteria, giunge nel 2016 alla sua 37° edizione (7/11 maggio). Ad OROAREZZO sono protagonisti circa 650 espositori in rappresentanza di tutti i distretti italiani orafi-argentieri, Arezzo, Vicenza, Valenza, Torre del Greco, Firenze, Milano. OROAREZZO è anche “Bi-jewel”, Salone del bijoux e del gioiello fashion, “Cash&Carry/Contemporary” ideato per l’immediate delivery e per l’incontro tra buyer e produttori che comprano e vendono “sul pronto”; OROAREZZO/Tech, l’area di 3mila metri quadrati con settanta aziende italiane selezionate in collaborazione con AFEMO (Associazione Fabbricanti, Esportatori Macchine per Oreficeria). L’edizione 2015 di OROAREZZO, si è chiusa con un bilancio record, con la partecipazione di 17mila operatori (+33% rispetto all’edizione 2014). Con il format “Meeting Club”, Arezzo Fiere permette alle aziende espositrici di stabilire nuovi contatti con buyers provenienti da ogni parte del mondo, con almeno dieci incontri privati in fiera (all’interno del proprio stand) con gli operatori in delegazione precedentemente selezionati.

 

 

Fiera di Vicenza | Ufficio Stampa Istituzionale

Agenzia Medialab – Contrà Canove, 15 – Vicenza

Filippo Nani | 335 101 9390 | f.nani@agenziamedialab.com

Alessandro Amato | 392 748 0967 | a.amato@agenziamedialab.com

 

Fiera di Vicenza | Ufficio Stampa Jewellery

HAVAS PR Milan – Via San Vito, 7 – Milano

Elisabetta Kluzer | 348 9349773 |elisabetta.kluzer@havaspr.com

Stefania Nebuloni | 02 85457058 |stefania.nebuloni@havaspr.com

 

OROAREZZO | Ufficio stampa

Meneghini & Associati - Viale Trento, 56/F – Vicenza  

Paola Meneghini | meneghini@meneghinieassociati.it

Cinzia Di Rosa | 347 1010498 |dirosa@meneghinieassociati.it

Documenti Allegati: 
Area Tematica: