. Gold Italy, Arezzo 21-23 ottobre 2017

GOLD ITALY 

Veneri CNA: una mostra sulla bellezza tutta italiana ma tra gli operatori resta l'incertezza per le troppe variabili sul mercato.

http://www.gold-italy.it/

E' la vetrina del segmento italiano dell'oreficeria, un mix di creatività, cultura ed innovazione legata a doppio filo al know how dell'imprenditoria orafa aretina.

“E' un momento non certo facile per le nostre imprese  – commenta Gabriele Veneri, portavoce degli Orafi di CNA -  questo appuntamento, come già Vicenza, cade in una fase in cui si registra, sul fronte dell'export, un calo del consumo di materie prime, di lingotti e metallo puro (-24%) anche se il 5,1% in più sulle esportazioni di gioielleria e oreficeria significa che i prodotti  aretini restano una certezza a livello commerciale: qualità e stile trovano sempre un mercato.

Mai come in questi ultimi anni ci troviamo ad interpretare non solo l'andamento ma anche il riposizionamento del mercato dei gioielli: non più e non solo gli Emirati Arabi che sotto i colpi di tensioni geopolitiche hanno ridotto sensibilmente gli acquisti made in Arezzo. La crescita della domanda dall'Estremo Oriente e dalla Turchia comporta per le imprese uno sforzo importante di trasformazione dei campionari: clientela diversa significa tendenze, design e gusti diversi che per la produzione orafa si traducono in investimenti poi tutti da verificare al momento degli ordinativi. La nostra capacità di innovare sta tutta in questa costante e costosa attività di ricerca e sperimentazione sulle materie prime, sulle loro lavorazioni e combinazioni che esprimono al meglio qualità e creatività italiana. Ma con un mercato internazionale sempre più fluido, continua a dominare tra gli operatori l'incertezza per le troppe variabili in campo. Per non parlare del mercato interno pressoché scomparso: gli effetti della crisi hanno inciso sulle abitudini d'acquisto della clientela limitando le spese per i preziosi e rendendo la vita difficile alle gioiellerie. Peccato che non si possa parlare per la domanda interna di oreficeria di consumo a Km zero, quello che predilige il prodotto locale certificato dal produttore. Il distretto orafo aretino avrebbe tutte le caratteristiche per garantirlo”.

Gold Italy è dedicata al gioiello italiano, alla migliore manifattura sul mercato, stile e design  d'eccellenza, binomio oro-moda come partnership vincente: “Fiere del genere mettono in mostra la bellezza – osserva Gabriele Veneri – qui è possibile toccare con mano l'unicità del made in Italy, stringere e consolidare relazioni sperando che si trasformino in business e relazioni produttive. Certo è che il calendario fieristico propone appuntamenti molto ravvicinati: difficile per le aziende coprire tutte le manifestazioni e vale la stessa cosa per i buyer”.

 

Area Tematica: