. Laboratori aperti, spettacoli e aperture straordinarie di botteghe e atelier. Dal 2 al 4 giugno

Sono 36 le città che dal 2 al 4 giugno in tutta Italia ospiteranno Buongiorno Ceramica!, una lunga festa della creatività e dell’arte - organizzata da AiCC, Associazione Italiana Città della Ceramica - che avvolgerà di colori, smalti, forme, sculture centri storici, musei, atelier, laboratori, giardini.

 

Dal primo mattino a notte fonda centinaia di eventi aperti al pubblico, anche in luoghi normalmente non accessibili al pubblico come atelier, fornaci e laboratori: concerti, visite guidate, mostre, percorsi con degustazioni, opere live, laboratori, esibizioni, shopping d’arte. Ma anche dj set negli atelier, aperitivi col maestro, incontri, dibattiti. Testimonial di questa lunga “marcia” creativa maestri storici e makers più innovativi, giovani designer e artisti. 

 

Buongiorno Ceramica! nasce dall'idea di fare conoscere al pubblico il mondo che ruota attorno alla produzione della ceramica artistica e artigianale in Italia: un universo affascinante ma lontano dai riflettori, in cui quotidianamente l'argilla prende forma, viene lavorata da mani sapienti, viene decorata, smaltata, essiccata e infine cotta, con stili e tecniche che partono dalla tradizione per contaminarsi con metodologie innovative e con l'estetica contemporanea. 

 

La kermesse, alla sua terza edizione, vuole far scoprire le eccellenze dei musei e far provare l’esperienza del lavoro a bottega, godere tutta la suggestione della cottura nei forni e nelle fornaci e far vivere il fascino e la magia di assistere allo spettacolo dell’argilla che prende forma sul tornio. Un prezioso patrimonio che deve essere tutelato e mantenuto tramite le nuove generazioni, come dimostrano i giovani designer, maker innovatori e artisti che portano avanti la tradizione rinnovandola ogni giorno. 

 

36 CITTÀ IN TUTTA ITALIA
“Per il progetto Buongiorno Ceramica!" commenta Stefano Collina, Presidente di AiCC da quasi vent'anni e da inizio 2017 eletto Presidente del Gruppo Europeo “Città della Ceramica”, "le presenze sono state così numerose e così nuove le attività messe in campo da parte degli stessi ceramisti e di tutti coloro che hanno collaborato, che altre nazioni europee si sono entusiasmate e hanno deciso di ospitare quello che è l’evento più colorato e gioioso dell’arte di fare ceramica". L’iniziativa è stata abbracciata infatti ancheda altri Paesi europei: Francia, Spagna, Romania, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Portogallo e Malta si uniranno ai tre giorni.

Ecco le città protagoniste, tutte di antica tradizione ceramica: Albisola Superiore (Sv), Albissola Marina (Sv), Ariano Irpino (Av), Ascoli Piceno, Assemini (Ca), Bassano del Grappa (Vi), Burgio (Ag), Caltagirone (Ct), Castellamonte (To), Castelli (Te), Cava de' Tirreni (Sa), Cerreto Sannita (Bn), Civita Castellana (Vt), Deruta (Pg), Este (Pd), Faenza (Ra), Grottaglie (Ta), Gualdo Tadino (Pg), Gubbio (Pg), Impruneta (Fi), Laterza (Ta), Laveno Mombello (Va), Lodi, Mondovì (Cn), Montelupo Fiorentino (Fi), Napoli, Nove (Vi), Oristano, Orvieto (Tr), San Lorenzello (Bn), Santo Stefano di Camastra (Me), Sciacca (Ag), Sesto Fiorentino (Fi), Squillace (Cz), Urbania (Pu), Vietri sul Mare (Sa).

 

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI
Ecco un'anteprima del vasto programma che le 36 città della ceramica stanno organizzandoper le giornate dal 2 al 4 giugno dalle 10 alle 24, sempre con ingresso gratuito (per i programmi completi di ogni città, in continuo aggiornamento, si rimanda al sito www.buongiornoceramica.it).

 

Ogni città mostrerà l’unicità del proprio patrimonio culturale in contesti totalmente differenti tra loro con programmi unici e diversificati. Da Albissola Marina con “FishArt, U Pèscio”, dove cinquanta artisti dipingeranno contemporaneamente un piatto in ceramica con tema il pesce, su tavoli di legno posti nel centro storico, a Laveno Mombello con mostre di servizi da tavola di noti designer.

 

Atelier e botteghe ceramiche fanno da sfondo alle eccellenze artigiane e artistiche del fatto a mano ma anche a concerti, poesia e performance, dove anche il pubblico sarà coinvolto nel vivo delle attività tramite laboratori, lezioni di tornio e decorazione per grandi e piccini, incontri con i maestri e dibattiti, degustazioni e aperitivi con l’artista, come “l’aperitivo del ceramista”, a Faenza. Si potrà provare il fascino di visitare un museo di notte come ad Ariano Irpino o a Faenza o di ammirare le fantasie delle migliaia di maioliche nella stanza del genio a Palermo, ma gli eventi in programma sono così vari da poter soddisfare i gusti di tutti: gli amanti della moda non rimarranno delusi dalle sfilate di gioielli in ceramica a Cerreto Sannita o dalle borse in pelle con inserti in ceramica ad Albissola Superiore, gli amanti della musica potranno lasciarsi incantare dei concerti di musica classica o da performance jazz come a Urbania.