. CNA COSTRUZIONI PROTAGONISTA DEL SALONE

Due giorni dedicati al futuro dell'edilizia, all'interno della Fiera specializzata per questo settore, il SAIE di Bologna

Si è tenuto a Bologna, dal 17 al 20 ottobre 2018, l'annuale edizione del salone SAIE.

Significativa la presenza di CNA Costruzioni, che venerdì pomeriggio 19 ottobre ha affrontato un tema strategico per le imprese edili, la riforma del codice degli appalti, ed il sabato mattina 20 ottobre ha presentato il progetto Riqualifichiamo l'Italia che, in accordo con Harley Dikkinson, punta alla riqualificazione dei condomini italiani utilizzando in modo innovativo gli incentivi fiscali e la cessione del credito d'imposta.

Il convegno di venerdì, "Riformare il Codice degli appalti pubblici", era unitario con ANAEPA-Confartigianato. Assente il ministro Toninelli, che però aveva incontrato poco prima i dirigenti delle due associazioni. Sul palco il presidente nazionale di CNA Costruzioni, Enzo Ponzio, e il Vicepresidente, Riccardo Roccati, insieme agli omologhi di ANAEPA-Confartigianato, Arnaldo Redaelli e Fiorello Fioretti. Per le istituzioni, l'assessore alla casa del Comune di Bologna, Virginia Gieri. L'introduzione a cura dei presidenti emiliano romagnoli di CNA Dario Costantini e Confartigianato Marco Granelli.

Tanti interventi, ma tutti concordi: l'attuale codice degli appalti ha tradito il suo spirito originario e si è rilevato assolutamente non a misura di imprese artigiane e PMI edili, che rappresentano invece oltre il 90% delle imprese edili italiane. Occorre intervenire sulla semplificazione, evitare il meccanismo dei sorteggi, modificare le dimensioni degli appalti in gara per evitare che siano impossibili per un'impresa di piccole dimensioni. Queste e molte altre proposte di modifica, che verranno portate alle Istituzioni,  sono state dettagliate nel corso del convegno.

Il sabato mattina CNA Costruzioni dal tema degli appalti pubblici è passato al tema dei clienti privati, ovvero dei condomini, presentando una proposta col partner Harley Dikkinson che prende il nome "Riqualifichiamo l'Italia" e punta ad utilizzare in modo innovativo incentivi fiscali come Ecobonus, Sismabonus con la cessione del credito d'imposta. Una modalità incentivante per i condomini e dunque positiva per i consorzi e le imprese del settore. In sostanza, ai condomini viene proposta un'offerta integrata e garantita, dal progetto alla realizzazione dell'intervento, che consente un investimento minimo grazie alla cessione del credito d'imposta e all'eventuale finanziamento della parte non coperta dagli incentivi fiscali. Sul palco insieme al presidente  nazionale CNA Costruzioni, Enzo Ponzio, ed al Direttore della Divisione economica e sociale CNA, Claudio Giovine, Andrea Ceoletta, responsabile relazioni esterne Harley Dikkinson, Fabio Marsella, responsabile relazioni istituzionali Assiac (associazione amministratori e condomini) e Andrea Gnudi, presidente ordine ingegneri di Bologna. I saluti iniziali a cura di Antonio Gramuglia, vicepresidente vicario CNA Bologna.

 

Links: 
Area Tematica: 
Mestiere: