. Dopo il DM relativo ai criteri di concessione della CIGO le prime istruzioni dell'INPS per le domande presentate dal 29 giugno 2016

Con il Messaggio n. 2908 del 1° luglio 2016 l'INPS anticipa una prossima circolare che lo spiegherà sul piano operativo e interpretativo

Come da noi anticipato, col decreto numero 95442 del 15 aprile scorso, pubblicato sulla G.U. del 14 giugno 2016, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha definito i criteri per approvare i programmi di cassa integrazione salariale ordinaria (CIGO) presentati dalle aziende all’Inps.

Con il Messaggio INPS numero 2908 dell’1 luglio 2016, corredato di ben 11 allegati, tra cui l'Allegato N.10 (Fac-simile Relazione tecnica causale eventi metereologici), l'Istituto fornisce le prime istruzioni operative, rinviando ad una successiva circolare INPS, di imminente pubblicazione, che illustrerà più nel dettaglio – sia dal punto di vista interpretativo sia sotto il profilo applicativo – i contenuti del decreto ministeriale.

Le Aziende possono comunque richiedere le integrazioni salariali ordinarie, ma solo per i motivi definiti dal decreto ministeriale, fornendo gli elementi di prova ritenuti indispensabili per ciascuno di essi.

L’Inps, dal canto suo, deve motivare il provvedimento di concessione o di reiezione, totale o parziale, della Cigo, illustrando gli elementi documentali e di fatto presi in considerazione e le ragioni del convincimento che hanno determinato l’adozione del provvedimento.

La nuova disciplina si applica alle domande presentate dal 29 giugno 2016.

 

Per ulteriori approfondimenti si rinvia al sito di Interpreta:

19/5/2016: Cigo - criteri di concessione delle domande di integrazione salariale ordinaria

15/6/2016: Cigo - pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto che definisce i criteri di concessione

5/7/2016: Cigo - nuovi criteri di concessione: Inps le istruzioni operative

Area Tematica: