. Nel 2016 per l'Osservatorio su bilanci 2014 – 2016 della Fondazione nazionale dei commercialisti positivo il bilancio delle S.r.l. edili

La Fondazione nazionale dei commercialisti ha pubblicato il nuovo «Osservatorio sui bilanci delle Srl. Trend 2014-2016» secondo cui negli anni 2014-2016 si evidenzia come l’economia nazionale sia in ripresa trainata dalle srl che crescono sia in termini di fatturato (+3,3%) sia di addetti (+3,7%), oltre al valore aggiunto(+5,3%).

Con un fatturato del +4,9%, le società a responsabilità limitata del settore delle costruzioni risultano le più dinamiche per l’economia italiana.

Sono questi i dati emersi dall’Osservatorio su bilanci delle srl relativo al periodo 2014–2016 della Fondazione nazionale commercialisti.

Banca dati di aziende italiane

L’analisi si basa sulla banca dati Aida di Bereau van Dick che riguarda 332 mila società a responsabilità limitata per le quali sono disponibili i bilanci degli ultimi 3 anni (2014-2016) rispetto ad un totale di quasi 820mila srl: si tratta di aziende italiane che occupano 5 milioni di addetti (con una media di 6 per impresa) e realizzano ricavi per 1.090 miliardi di euro con un valore della produzione totale di 1.131 miliardi e un valore aggiunto di 251 miliardi di euro.

La maggior parte delle imprese srl, il 61,9%, sono microimprese con un fatturato che non supera i 350 mila euro; quelle che superano i 10 milioni di euro di fatturato sono l’1,8% e generano il 39,5% del valore aggiunto totale.

La parte più significativa è rappresentata dalle società con un fatturato tra 2 e 10 milioni, pari al 9,4% del totale, cioè 77.407 imprese che occupano il 30,8% degli addetti totali e generano il 31,7% del valore aggiunto totale. Migliora anche la redditività con il Roe aggregato che passa dal 20% al 24,2% e il Roi dal 5,7% al 6,6%.

 

L'Osservatorio sui bilanci delle Srl. Trend 2014-2016 è pubblicato sul sito della Fondazione Nazionale Commercialisti 

Area Tematica: