. Riaperta la trattativa per il contratto. Sottoscritto un nuovo accordo per il welfare contrattuale (Sanità, Prepensionamenti. Giovani)

Si è tenuto presso la CNA nazionale l'incontro per la ripresa delle trattative relative al rinnovo del CCNL per i lavoratori dipendenti delle imprese artigiane e delle piccole e medie imprese industriali dell’edilizia e affini del 16 ottobre 2014.

Le organizzazioni nazionali rappresentative delle imprese artigiane e PMI dell’edilizia (CNA Costruzioni, ANAEPA Confartigianato Edilizia, FIAE Casartigiani, CLAAI Edilizia) e Feneal – UIL, Filca – CISL, Fillea – CGIL hanno siglato un importante verbale integrativo del vigente contratto in materia di welfare, che consente la prosecuzione del negoziato per il rinnovo del CCNL che proseguirà nelle prossime settimane.

L’intesa sottoscritta dalle parti, in via prioritaria e politica, richiama il riconoscimento della salvaguardia delle autonomie contrattuali, valorizzando l’importanza e il ruolo fondamentale delle imprese artigiane e PMI all’interno del complessivo settore Edile.

Nello specifico dei tre strumenti di welfare contrattuale, le parti hanno convenuto su:

- la costituzione di un Fondo integrativo sanitario a favore dei lavoratori e degli addetti del settore, che tiene conto delle specificità proprie del mondo edile;

- di un Fondo nazionale che si prefigge l’obiettivo di consentire ai lavoratori anziani del comparto di accedere anticipatamente al pensionamento, favorendo così il ricambio generazionale;

- di un Fondo finalizzato a incentivare l’occupazione, contribuendo ad agevolare l’ingresso di giovani lavoratori in edilizia.

In tutti e tre i fondi citati le OO.AA. sono parti costituenti.

In allegato il testo dell'accordo ed il comunicato stampa congiunto

Documenti Allegati: 
Area Tematica: 
Mestiere: