. L'Italia è di Moda - Cambiare le regole del gioco

Il 30 giugno e l’1 luglio si tiene a Venezia, negli spazi dell’Università (Tolentini e Area ex Magazzini Frigoriferi), FASHION AT IUAV, la serie di appuntamenti curati dai corsi di laurea in Design della moda dell’Università Iuav di Venezia a chiusura dell’anno accademico. Una due giorni che unisce la riflessione attorno ai temi che definiscono la moda italiana e internazionale, e la presentazione delle collezioni finali progettate dai laureandi dei corsi di laurea triennale e magistrale. Fashion at Iuav, inserito nel calendario delle celebrazioni dei 90 anni dell’Università Iuav di Venezia (1926 - 2016), inizia il 30 giugno alle ore 11 con la seconda edizione de L’ITALIA È DI MODA, che quest’anno ha un nuovo sottotitolo: Cambiare le regole del gioco.

Il formato è quello di una costellazione di eventi a ritmare le giornate del 30 giugno e dell’1 luglio in attesa del gran finale, il GRADUATION SHOW, sfilata che presenta le migliori collezioni di abiti e accessori realizzate dai laureandi della triennale e della magistrale. L’ITALIA È DI MODA: Cambiare le regole del gioco è un progetto di Università Iuav di Venezia con la rivista Studio, a cura di Maria Luisa Frisa, direttore del Corso di laurea in Design della moda e Arti multimediali, con Federico Sarica e Cristiano Seganfreddo.

L’ITALIA È DI MODA inizia il 30 giugno alle ore 11:00 e si svolge principalmente nella sede universitaria dei Tolentini.

Tra gli interventi previsti quelli di Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda e Piergiorgio Silvestrin, Vicepresidente Nazionale CNA Federmoda.

Tra i partecipanti della seconda edizione: il duo creativo M/M Paris, formato da Mathias Augustyniak e Michael Amzalag, graphic designer e art director noti in ambito internazionale per le importanti collaborazioni con Yohji Yamamoto, Jil Sander, Calvin Klein, Riccardo Tisci e Stella McCartney; i fashion designer Boboutic, Marios, Marvielab, Serienumerica, Sergio Zambon; la stylist Rossana Passalacqua; l’artista Paolo Gonzato; il curatore Milovan Farronato; i giornalisti Gianluca Cantaro, Marta Casadei, Sara Maino, Cristina Manfredi, Silvia Schirinzi; E ancora: Riccardo Vannetti, Tutorship Director di Pitti Immagine; Sergio Tamborini, CEO Marzotto Group; Andrea Montorio, CEO Promemoria.

In occasione de L’Italia è di moda la Biblioteca, Iuav ospiterà preziosi display dedicati a recenti progetti editoriali: Epiphany, il libro di Gucci affidato al fotografo Ari Marcopoulos; The Art of Collaboration, il libro curato da Tomas Maier che raccoglie tredici anni di campagne pubblicitarie di Bottega Veneta; Monumental Minutiae, il primo libro di Marsèll, con parole di Angelo Flaccavento; il magazine Alla Carta che intreccia moda, arte, food, design; il magazine Posi+tive che si dedica allo storytelling fra fotografia e reportage, con uno sguardo alla moda. Alle ore 20.30 dell’1 luglio, il gran finale nell’area degli ex Magazzini Frigoriferi (fermata San Basilio) con il GRADUATION SHOW, sfilata che presenta le migliori collezioni di abiti e accessori realizzate dai laureandi della triennale e della magistrale, coordinati dai designer Veronika Allmayer-Beck, Paulo Melim Andersson, Arthur Arbesser, Michel Bergamo, Fabio Quaranta, Cristina Zamagni. Quest’anno, per le collezioni della triennale, i tessuti sono stati forniti da Marzotto Lab (Redaelli e Tessuti di Sondrio). Per le collezioni di accessori della triennale, i tessuti sono stati forniti da Lorenzi. Per le collezioni della magistrale, i tessuti sono stati forniti da Bonotto. Il GRADUATION SHOW sarà trasmesso in streaming su NOT JUST A LABEL e su Vogue.it.

Documenti Allegati: