. Dopo l'incontro con il ministro Toninelli il fermo è differito all'ultima settimana di settembre

Si è svolto ieri, 26 luglio, l’atteso confronto tra il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, e il sottosegretario Edoardo Rixi, e i rappresentanti dell'UNATRAS (Unione Nazionale Associazioni Trasporto Merci, organismo  unitario di coordinamento fra le associazioni di categoria dell’autotrasporto di merci per conto di terzi a cui aderiscono:   CNA – FITA, ASSOTIR, CONFARTIGIANATO TRASPORTI, FAI, FIAP, SNA CASARTIGIANI, UNITAI) per affrontare le problematiche che hanno determinato la proclamazione del fermo nazionale dei servizi di autotrasporto dal 6 al 9 agosto.

Nel corso dell’incontro è stato affrontato prima fra tutte il taglio alle deduzioni per le spese documentate. Nonostante l’assenza di risposte concrete, UNATRAS ha apprezzato la disponibilità del ministro Toninelli che si è impegnato a lavorare con il ministero dell’Economia per reperire risorse aggiuntive per aumentare gli importi delle deduzioni forfetarie relative ai redditi del 2017 e ha annunciato l’apertura di un tavolo di confronto con la nostra categoria per individuare soluzioni da attuare in tempi brevi nell’interesse degli autotrasportatori e dell’economia del Paese. A fronte di questo impegno del ministero, UNATRAS ha deciso il differimento all’ultima settimana di settembre del fermo nazionale dei servizi di autotrasporto merci previsto dal 6 al 9 agosto.

"Abbiamo apprezzato l'impegno del ministro ad avviare un tavolo permanente a settembre e la promessa di fornire concrete risposte ai problemi sottoposti, a partire dalle deduzioni forfetarie" commenta il presidente nazionale della CNA Fita, Patrizio Ricci.

"In merito alle deduzioni, abbiamo ricordato al Ministro che si tratta di un beneficio essenziale per la sopravvivenza delle migliaia d’imprese artigiane e, così come individuato con il comunicato MEF n°112/2018, comporterebbe un maggior aggravio, tra IRPEF e INPS, in media di circa  2.500  euro per una platea di oltre 33 mila imprese.

Confidiamo pertanto nell’impegno di giungere al riconoscimento di maggiori deduzioni da ufficializzare con un nuovo comunicato MEF da emettere prima del 20 Agosto 2018, termine ultimo per effettuare il pagamento delle tasse con la sola maggiorazione dello 0,40%".

 

 

Fonte immagine: Account Facebook ufficiale del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.

Area Tematica: