. È Forza Italia il primo partito che ha incontrato UNATRAS sul programma per l’autotrasporto e la logistica

UNATRAS, in occasione della prossima tornata elettorale del 4 Marzo, ha predisposto  ed inviato a tutte le forze politiche un documento contenente le proposte di Governo per l’autotrasporto.

Il 14 Febbraio c.a.,  la prima risposta è  pervenuta da Forza Italia che ha incontrato, presso la sua sede di San Lorenzo in Lucina - Roma,   una delegazione delle Associazioni di categoria che compongono UNATRAS ( CNA Fita – Confartigianatotrasporti – Fai Conftrasporto – Sna Casartigiani – Assotir )  .

 Ad accogliere le associazioni dell’autotrasporto c’era l'ex Sottosegretario Mino Giachino, Responsabile del Dipartimento Trasporti di Forza Italia.

Giachino nell’affermare di  condividere in larga parte il documento di UNATRAS e di impegnarsi per la sua attuazione, sottolinea la necessità di dare maggiore impulso alle infrastrutture di accesso al Paese:  favorendo l’ingresso di merci dall’esterno,  aumenta la domanda di trasporto  interno.

In particolare Giachino ha stigmatizzato la necessità di intervenire rapidamente per migliorare l’efficienza dei porti e degli aeroporti unificando il sistema  dei controlli doganali , sanitari, ecc.

Ha inoltre precisato che occorre accelerare alcuni investimenti infrastrutturali strategici tra cui ,  la nuova diga Foranea al porto di Genova e far decollare le ZES portuali ( Zone Economiche Speciali  istituite  con la legge di bilancio 2018 ); obiettivo delle ZES è quello di attrarre investimenti esteri e/o extra regionali, attraverso incentivi, agevolazioni fiscali, deroghe normative,  ecc.

Nel mondo si contano circa 2.700 ZES, in Cina e a Dubai gli esempi più noti. In Europa sono circa una settantina, 14 delle quali istituite in Polonia.

Mino Giachino, si è poi soffermato sulla necessità di portare e far si che  i tempi di pagamento avvengano a  30 giorni ed ottenere  dall’Europa   una  politica del cabotaggio che dia maggiori  garanzie al Paese ospitante.  

L’ex Sottosegretario ha concluso il confronto con UNATRAS   sostenendo, in buona sostanza,  che occorre dare maggiore dignità al lavoro dell’autotrasportatore.

 

Documenti Allegati: 
Area Tematica: