. Il MIT diffonde una circolare esplicativa per le imprese di autotrasporto

 

Spesso  sono  state segnalate  difficoltà e criticità amministrative conseguenti alle  comunicazioni di trasferimento di sede  da una provincia ad un’altra da  parte di imprese autorizzate all’esercizio  della professione di autotrasportatore di merci c/t.

In particolare erano state segnalate difformità operative tra uffici territoriali ed iter che, nonostante si trattasse di una semplice comunicazione di variazione,  determinavano anche interruzioni  di continuità  nel  periodo intercorrente tra la comunicazione di cancellazione all’ufficio originario e l'iscrizione nel nuovo.  

A tal riguardo, più volte erano stati interessati i dirigenti del MIT i quali,  al fine di  ovviare a tali criticità, hanno predisposto e diffuso la Circolare Prot. n°6552/Ru del 29 Marzo 2019.

Con tale nota viene chiarito, ci auspichiamo definitivamente, che  il trasferimento della sede “ non necessita dell’avvio di alcun tipo di procedimento volto all’accertamento dei requisiti per l’esercizio della professione di trasportatore su strada posseduti dall’impresa” .

  Nel caso in specie,  si tratta di una semplice comunicazione di variazione di sede da effettuare sia  all’ufficio territorialmente competente prima del  trasferimento, sia  a quello  competente per la nuova sede .

 Per tale comunicazione va utilizzata la  modulistica  allegata alla circolare MIT n.4/2015 – Prot. n°14875  del 24/7/2015 ed in particolare il fac-simile di cui al punto “C” del capo II: “ VARIAZIONE  dei dati dell’impresa iscritta al REN e della struttura societaria” che  appunto prevede la semplice comunicazione di “ VARIAZIONE DELLA SEDE LEGALE “ .

La circolare MIT  del 29 Marzo 2019, chiarisce che conseguentemente al trasferimento della sede, verrà assegnato un nuovo numero di iscrizione all’Albo ma soltanto per motivi tecnici-informatici.

Documenti Allegati: 
Area Tematica: 
Mestiere: