. Ricci: "Avviare nuova fase associativa. Basiamo CNA Fita su centralità diffusa”

Si è svolta sabato 22 luglio l’assemblea elettiva di CNA Fita, con l’elezione del presidente Patrizio RIcci, alla presenza del vicepresidente nazionale CNA, Giuseppe Montalbano.

"Il mio è un invito alla coesione, alla collaborazione, all'entusiasmo. Ci sono molti temi contingenti, come la legge di bilancio, su cui siamo chiamati a intervenire secondo le esigenze della nostra categoria. Serve una normativa che ci permetta di trovare sul mercato delle risorse. Chiediamo di avviare una nuova fase associativa affinché CNA Fita possa essere protagonista, senza paura, ma pronta al confronto sempre e ovunque. Vogliamo protagonisti gli imprenditori per una CNA Fita basata su una centralità diffusa. Siamo la più grande realtà associazionista dell'autotrasporto e dobbiamo tornare ad essere sempre in campo, senza snaturarci". Questa la prima dichiarazione a caldo di Patrizio Ricci, neopresidente CNA Fita.

E’ intervenuto al tavolo di confronto anche il Vicepresidente Nazionale CNA Giuseppe Montalbano: "Il ritorno ai mestieri è stata una reale esigenza che sono convinto ci ricondurrà a una grande stagione di cambiamento e di innovazione".

 

La nuova presidenza CNA Fita:

Aldo Bondi

Stefania Mancini

Francesco Pinna

Giuseppe Brasini

Mariano Cesaro

Giancarlo Spinella

Giuseppe Folino

Pierluca Mainoldi

Silvano Favi 

Luciano Barattini (Trasporto merci)

Riccardo Carboni (Taxi)

Giuseppe Mele (Ncc Auto)

Riccardo Bolelli (Ncc Bus)

 

Guarda il video dell'assemblea.

Area Tematica: