Cinema e Audiovisivo

Chi siamo

CNA Cinema e Audiovisivo nasce come progetto speciale elaborato dal Sistema CNA. Un progetto che ha l'obiettivo di affrontare una prima ed approfondita riflessione sulla necessità di rappresentare in maniera complessiva e con una visione strategica di insieme, le imprese della filiera: tutte le imprese, dalla produzione alla distribuzione passando per la post produzione e industrie tecniche, i fornitori di beni e servizi fino agli esercizi cinematografici, ai festival e alle rassegne.
La scelta di rappresentare il cinema e l'audiovisivo è legata alla forte convinzione, più volte ribadita e rafforzata anche in sede comunitaria, del valore industriale di questo comparto e delle forti aspettative in termini di sviluppo, innovazione ed internazionalizzazione per il nostro Paese. Negli ultimi decenni recenti la velocità dei cambiamenti del contesto in cui viviamo è andata sempre più accelerando. Le sempre maggiori sfide tecnologiche e la crescente globalizzazione hanno significato per l'Europa e per il nostro Paese una svolta profonda, caratterizzata dall'abbandono di forme tradizionali di produzione industriale e dalla preminenza assunta dal settore dei servizi e dall'innovazione. Le fabbriche sono progressivamente sostituite da comunità creative, la cui materia prima è la capacità di immaginare, creare e innovare. In questa nuova economia digitale, il valore immateriale determina sempre più il valore materiale, perché i consumatori cercano "esperienze" nuove e arricchenti.
Il cinema e l’audiovisivo, oltre al valore in termini di PIL e occupazione, costituiscono un eccellente strumento di promozione dell’immagine dell’Italia nel Mondo ponendosi come importanti forze motrici dell'innovazione economica e sociale in numerosi altri settori: grazie al cinema i settori classici del Made in Italy possono essere dunque oggetto di nuovi modelli di promozione integrata.
Se il nostro Paese vuole restare competitivo in questo ambiente globale in evoluzione, deve creare le condizioni favorevoli allo sviluppo della creatività e dell'innovazione in una nuova cultura imprenditoriale che interessi l’intera filiera del cinema e dell’audiovisivo. Questa industria dispone di un potenziale in gran parte inutilizzato di creazione di crescita e di occupazione.
La Cna intende cogliere questa sfida rappresentando la filiera fuori dalle logiche corporative settoriali e guardando per la prima volta alle imprese, rappresentandole e supportandole per far sì che siano in grado di cogliere le opportunità e di far fronte alle criticità che si propongono, costituendo una piattaforma di innovazione e di crescita economica per occupare una posizione più avanzata nel nuovo ambito dell’economia della conoscenza e della creatività in Europa e nel mondo.
CNA Cinema e Audiovisivo si riconosce nei principi di trasparenza, concorrenza e meritocrazia e professa un cambiamento dei modelli di business, ponendo grande attenzione ai giovani, ai territori, alla crescita delle imprese anche attraverso modelli innovativi come quelli delle reti di impresa (entrate tra i modelli riconosciuti della Nuova Legge Cinema), si candida dunque a promuovere una riflessione su alcune questioni che ritiene di fondamentale importanza affinché la Nuova Legge possa operare secondo le prospettive auspicate e l’attesa rivoluzione culturale e imprenditoriale possa vedere la luce e porre le basi per la rinascita del settore.

Esecutivo Nazionale:

Portavoce Nazionale  CURTI Gianluca

Portavoce Vicario       PERCHIAZZI Mario

Componenti:

NESPECA Emanuele          -  Toscana

OLGIATI Ivan                       -  Emilia-Romagna

FARETTA Antonello             -  Basilicata

CATTANEO Marco Luca      -  Roma

DELLA VILLA Filippo           -  Veneto