. Al via alla fase congressuale che porterà alla costituzione della CNA Toscana Centro

Si è svolta giovedì 16 marzo, all’interno della sede della CNA di Pistoia, l’Assemblea Quadriennale Elettiva di CNA World Albania della CNA Toscana Centro.

L’iniziativa dal titolo “Un nuovo Raggruppamento per dare valore alle imprese” ha dato ufficialmente il via alla fase congressuale che prevede un percorso elettivo di 32 appuntamenti e che si concluderà con la definitiva costituzione del nuovo soggetto, CNA Toscana Centro, sancendo la fusione fra CNA Pistoia e CNA Prato.

L’assemblea è stata l’occasione per eleggere il nuovo Portavoce e del Coordinamento del Raggruppamento di Interesse “CNA World Albania”, Agron Kecani, imprenditore edile di 37 anni, che resterà in carica per i prossimi 4 anni.

“Questa assemblea – ha commentato il presidente della CNA di Pistoia Elena Calabria - dà il via alla fase congressuale che si concluderà nel mese di maggio con la definitiva costituzione della CNA Toscana Centro. Andremo a creare un soggetto con un potere di rappresentanza molto forte a cui le istituzioni dovranno guardare con attenzione e con cui dovranno confrontarsi. Burocrazia, occupazione, credito, investimenti sono tutte questioni che continueremo ad affrontare con più forza grazie al mandato che ci perviene da tutti gli imprenditori che decideranno di far parte del sistema CNA”.

Durante l’assemblea sono state affrontate tante questioni care al mondo dell’imprenditoria straniera, una realtà che a Pistoia ha nella comunità albanese un rappresentante privilegiato.

 “L’imprenditoria albanese - ha continuato la presidente Calabria – rappresenta un’importante realtà in Italia e in particolar modo a Pistoia e all’interno della CNA ha trovato un suo posto. Con questa assemblea si va a completare un percorso iniziato nell’assemblea annuale del 2015 durante il quale presentammo il progetto per l’Albania, un progetto che ci sentiamo addosso. La vicinanza con la comunità albanese è progressivamente aumentata da quando Gianni Overi, Console Onorario dell’Albania, ci ha scelto come sede del consolato. L’obiettivo della CNA è quello di dare una rappresentanza sindacale a tutta la categoria. Il raggruppamento d’interesse è una costola all’interno del sistema CNA che prevede servizi, facilitazioni, convenzioni che possano venire incontro a questa categoria che sta ulteriormente crescendo.”

A presentare i numeri della comunità imprenditoriale albanese nelle due provincie di Prato e Pistoia ci ha pensato il direttore generale della CNA di Pistoia Stefano Vivai. “È da tempo – ha commentato Vivai - che la CNA a livello nazionale analizza il valore aggiunto che gli imprenditori stranieri stanno dando alla ricchezza di tutto il tessuto imprenditoriale. L’analisi rileva che l’imprenditoria straniera in Italia ha determinato una notevole capacità di adattamento e risposta alla crisi. A Pistoia, secondo i dati della Camera di Commercio, ci sono 3496 imprese straniere che rappresentano il 10,6% del totale, mentre a Prato sono 8789, circa il 20%. Se guardiamo alla comunità albanese i dati mostrano che a livello regionale gli imprenditori albanesi sono ai primi posti fra gli imprenditori stranieri. A Pistoia le imprese albanesi sono 1015 di cui 136, circa il 13%, associate a CNA. Gli imprenditori albanesi hanno gli stessi bisogni di rappresentanza che in fondo sono propri di tutti gli imprenditori. La nascita di questo raggruppamento segue gli stessi principi che hanno spinto la nascita degli altri raggruppamenti di interesse: incentivare la vocazione imprenditoriale, vocazione che gli albanesi hanno molto più degli italiani e fornire servizi avanzati su innovazione, tutela legale, formazione, adempimenti legali, pratiche di cittadinanza, ricongiungimento, riconoscimento dei titoli di studio, credito e finanziamento per soddisfare tutti quei bisogni che un’impresa ha”.

“Il fatto che a Pistoia sia presente il Consolato Onorario della Repubblica di Albania – ha aggiunto il Console Onorario Gianni Overi – è legato all’alta concentrazione di albanesi che questa città ha rispetto a tutte le altre città italiane. Scegliere di mettere la sede all’interno della CNA è stata una scelta naturale perché un’associazione come questa è in grado non solo di dare servizi e rappresentare le aziende, ma fornire aiuto e sostegno a tutte le famiglie. Pistoia deve divenire il fulcro dell’imprenditoria albanese in Italia”.

 “Sono molto entusiasta e onorato – ha concluso il neo eletto portavoce di CNA World Albania Agron Kecani - della carica ottenuta in CNA Toscana Centro. CNA Albania non è una nuova realtà. Siamo presenti da tempo e rappresentiamo un’importante fetta del settore imprenditoriale toscano e pistoiese. L’obiettivo adesso è quello di migliorare la nostra capacità di collaborare e di coordinarci, grazie al supporto della CNA. Vorremmo riuscire a costruire un legame fra Albania e Italia e realizzare progetti importanti e ambiziosi nel settore imprenditoriale. Il primo passo sarà riuscire ad aprire un’altra sede di CNA Albania a Tirana”.

 

Area Tematica: