. Al via “I giovedì della Rigenerazione urbana”

E' partito ieri, presso il CEUB di Bertinoro, il ciclo “I giovedì della rigenerazione urbana”, una serie di incontri sui temi della riqualificazione edilizia e dell’efficientamento energetico degli edifici, promosso da CNA Forlì-Cesena in collaborazione con il Comune di Bertinoro – che ha organizzato il primo incontro in qualità di capofila – e gli altri Comuni dell'Unione della Romagna Forlivese. Le iniziative sono realizzate con il contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Due momenti rivolti a pubblici diversi: nel pomeriggio si è svolto il seminario tecnico su “Case passive ed edifici ad elevate prestazioni energetiche: incentivi ed agevolazioni nel nuovo Regolamento per il risparmio energetico e la bioedilizia dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese”; mentre nella serata si è tenuto un incontro rivolto alla cittadinanza per presentare le opportunità offerte dagli incentivi economici e di superficie previsti dal nuovo Regolamento per il Risparmio energetico dell’Unione dei Comuni , che premia i livelli elevati di efficienza energetica, fino appunto alla casa passiva.  Numerosi e qualificati gli interventi di amministratori, dirigenti pubblici, tecnici e professionisti del settore.

Modalità tecniche, costi e vantaggi per realizzare una casa passiva sono stati illustrati dall'esperto internazionale Guenther Gantioler, direttore scientifico del Passive House Institute Italia e da altri progettisti qualificati. Il tutto a partire da esperienze concrete di case passive in fase di realizzazione, sia in ambito locale che nazionale.

I nuovi scenari per il comparto dell’edilizia, sono stati al centro dell’intervento del direttore generale di CNA Forlì-Cesena, Franco Napolitano: “una recentissima indagine CNA mostra come, dal 2009, il comparto edile abbia perso in Italia 500.000 occupati e 63.000 imprese. Bisogna pensare a un futuro diverso per questo settore e non è un caso che, come CNA Forlì-Cesena già da tre anni stiamo lavorando al progetto Rigenerazione urbana, un vero e proprio progetto di comunità, al quale hanno ora aderito tutti i Comuni della provincia. Puntiamo sull’intelligenza collettiva. Siamo impegnati anche nella formazione delle imprese: il prossimo lunedì ne “diplomeremo” 40, e altre 30 nelle prossime settimane”.

Il Sindaco di Bertinoro, Nevio Zaccarelli ha affermato: “nell’ambito dell’Unione dei Comuni stiamo svolgendo un proficuo lavoro, avviato nel 2009 con la redazione del primo Regolamento incentivante per il risparmio energetico, che in questi anni è stato utilizzato per residenze mono e bifamiliari. Dal 2013 abbiamo iniziato il percorso verso un nuovo Regolamento per semplificare e diffondere le possibilità di agevolazioni ed è partita la convergenza con la CNA in materia di rigenerazione urbana. Questo seminario evidenzia le eccellenze che Bertinoro rende già possibili per i cittadini, come l'incentivazione delle case passive e costituisce una misura del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) che i Comuni dell'Unione hanno approvato questa settimana.

L'intervento di Francesca Gardini, Assessore all'Urbanistica del Comune di Forlì sottolinea l'importanza di proseguire nel processo di co-pianificazione: “Nell’ambito dell’Unione dei Comuni si sta proseguendo anche con la messa a punto di un unico Regolamento urbanistico edilizio sotto il coordinamento del Comune di Forlì. Avvalendoci dell'esperienza urbanistica maturata nei vari Comuni e del supporto di Ordini e Collegi professionali stiamo lavorando per un prodotto innovativo, utile e di facile consultazione”.

Importante il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, il cui presidente Roberto Pinza ha sottolineato: “si conferma il ruolo della Fondazione quale animatore dello sviluppo e del rilancio del territorio. Abbiamo sostenuto questo progetto, che riteniamo intelligente e lungimirante, con l’auspicio che possa ridare nuova vitalità ad un settore in crisi come quello delle costruzioni. A questo punto è fondamentale il ruolo delle Amministrazioni locali per attuare una vera semplificazione dei regolamenti, che andrà a beneficio di cittadini e imprese”.

Gli incontri proseguiranno il 16 aprile a Predappio ed il 14 maggio a Castrocaro, il ciclo si chiuderà il 4 giugno a Forlì.