. ASVIS: imprese italiane confermano impegno per sviluppo sostenibile

Le principali organizzazioni del mondo imprenditoriale aderenti all’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) hanno rinnovato il “Patto di Milano” sottoscritto il 31 maggio dello scorso anno, impegnandosi a promuovere, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, l’innovazione dei modelli di business, la partnership con tutti i portatori d’interesse e l’utilizzo della finanza etica e responsabile al fine di contribuire a raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. Oltre a CNA, anche Alleanza delle Cooperative Italiane, Confagricoltura, Confartigianato, Confederazione Italiana Agricoltori (CIA), Confcommercio, Confindustria, Federazione Banche Assicurazioni e Finanza (FEBAF), Unioncamere, Utilitalia condividono il percorso di scambio e confronto sui temi della sostenibilità nel mondo delle imprese organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) per favorire il cambiamento nei modelli di business. Un lavoro che ha portato a identificare progetti, percorsi e iniziative per valorizzare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile all’interno delle singole realtà associative e verso gli iscritti.

Come CNA, da molti anni abbiamo inserito la sostenibilità tra i nostri obiettivi strategici. Dopo la firma del Patto di Milano, abbiamo ulteriormente strutturato, anche grazie ad una presenza capillare sul territorio, la nostra attività di supporto alle imprese verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Un impegno che si concretizza in attività formative, informative e di qualificazione verso i nostri associati e nelle nostre sedi, ma anche in progetti concreti, volti a sostenere l’introduzione degli obiettivi di sostenibilità all’interno delle attività di impresa. Siamo convinti che, per raggiungere concretamente i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, l'accompagnamento delle imprese, in particolare quelle più piccole, è fondamentale, per non lasciare fuori da questo processo settori importanti del nostro sistema economico per la crescita e la competitività complessiva dell'Italia.

 

Area Tematica: