. Ciao, Federico. CNA Piemonte ricorda il suo presidente onorario

"Se ne va un pezzo di imprenditoria piemontese che ha creduto nello sviluppo, nel lavoro e non hai mai perso l'ottimismo"

Ciao, Federico.

Cna Piemonte saluta così il suo presidente emerito e già presidente tra il 1994 e il 2001.

Federico Casetta se n'è andato a 76 anni. Aveva iniziato giovanissimo la sua carriera imprenditoriale nel settore termo idraulico: prima apprendista, poi responsabile di cantiere. A soli 19 anni ha avviato una propria impresa nel 1961, in pieno boom economico.

"Con lui se ne va un pezzo di imprenditoria piemontese che ha creduto nello sviluppo, nel lavoro e anche nei momenti di crisi non ha mai perso l'ottimismo" dichiarano il segretario regionale di Cna Filippo Provenzano e il presidente Fabrizio Actis.

Da sempre impegnato nella vita sociale e nella vita politica, è entrato a far parte degli organismi dirigenti della CNA dove si è distinto per il suo impegno per la difesa e la tutela degli interessi degli artigiani in armonia con gli interessi più generale della collettività e ne è stato Presidente regionale tra il 1994 e il 2001; nel 2011 è stato nominato presidente onorario.

"Oggi è giusto celebrarne la rettitudine, la gentilezza e l’attaccamento alla confederazione. La sua presidenza si è caratterizzata per un forte impulso di espansione territoriale, favorendo processi di autonomia e rinnovamento" ha ribadito il presidente Actis.

Federico Casetta era originario di Montà d’Alba, ma si era trasferito in giovane età a Nichelino. Attualmente era residente a Cambiano, dove viveva con la moglie Fina

Area Tematica: