. Cna: “Avvicinare i giovani alle imprese tramite i tirocini formativi della Garanzia Giovani”

Di fronte ai dati sulla disoccupazione giovanile, che di giorno in giorno segna record negativi, occorre mettere in atto tutte le azioni possibili. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è  ben oltre il 44%: sono circa 710.000 i ragazzi e le ragazze senza lavoro. E il dato è ancor più preoccupante perché dal calcolo sono esclusi i giovani di quella fascia di età che non cercano lavoro perché, ad esempio, ancora studiano (sono 4.372.000 gli studenti).

 

“Avvicinare le nuove generazioni al mondo del lavoro – dichiara Roberto Nini, presidente Cna Formazione Forlì-Cesena – è un dovere, non solo morale, che spetta a tutti: alla politica, alle istituzioni, alla scuola e non per ultimo, al mondo delle imprese. In un momento economico difficile e complesso come quello attuale, non possiamo esimerci dall’investire nel futuro, puntando sulle nuove generazioni e sul potenziale innovativo che possono apportare, ma che oggi più che mai soffrono sul fronte occupazionale” .

In questa direzione si sta adoperando il sistema Cna  che,  subito dopo l’attuazione del piano nazionale del programma comunitario “Garanzia Giovani”, ha siglato un protocollo con il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, che definisce una serie di impegni atti a promuovere l’occupazione delle nuove generazioni, anche tramite programmi di responsabilità sociale d’impresa orientati all’attivazione, alla formazione e all’orientamento dei giovani.

“Riteniamo – commenta Nini – che il programma “Garanzia Giovani”, ed in particolare lo strumento dei tirocini formativi per giovani tra i 18 e 24 anni, sia un’occasione importante per formare nuove professionalità utili a incrementare la competitività delle nostre aziende e contestualmente agevolare le scelte e gli  indirizzi di lavoro dei giovani, attraverso la conoscenza diretta del mondo produttivo”.

Dal 3 novembre la Regione è finalmente operativa, disposizioni attuative e sistemi informativi sono pronti. Le imprese che aderiranno al programma, ospitando presso le proprie strutture ragazzi o ragazze che non lavorano e non studiano, per un tirocinio formativo di 3 o 6 mesi (prolungabili a 12  per giovani disabili o svantaggiati) avranno la possibilità di ottenere tramite la “Garanzia Giovani” un rimborso di 300 euro mensili sul totale dell’indennità spettante al tirocinante, che è di 450 euro.

Cna Formazione Forlì-Cesena, come ente accreditato, è in grado di accompagnare tali percorsi ora resi pienamente operativi dal protocollo siglato qualche giorno fa da Stato, Regione e INPS.

Le imprese che desiderano conoscere meglio il programma “Garanzia Giovani” e i tirocini formativi possono contattare le strutture di Forlì (te. 0543 473637) e Cesena (tel. 0547 20592), oppure scrivere mail  info@cnaformazionefc.it .

Area Tematica: