. CNA: "Favorire accordi commerciali per eliminare dazi e favorire relazioni internazionali"

Si è svolta oggi al ministero dello Sviluppo Economico la prima riunione operativa della Task Force su costi e benefici degli accordi di libero scambio istituita su iniziativa del sottosegretario Michele Geraci, d’intesa col vicepresidente del Consiglio e ministro Luigi Di Maio a cui ha partecipato CNA anche in rappresentanza di R.E Te. Imprese Italia, insieme alle principali associazioni imprenditoriali.

Nel corso del primo incontro della Task Force è stato avviato un dibattito su costi e benefici del libero scambio, a partire dall'analisi del quadro regolamentare del commercio internazionale attuale, affidata a una ricostruzione accademica del prof. Dordi. CNA ha affermato l'importanza di proseguire nella definizione di accordi commerciali che vanno nella direzione di eliminare dazi e a favorire relazioni internazionali, nell'ottica di un incremento del commercio con l'estero. A tal riguardo CNA ha espresso soddisfazione per il recente accordo UE-Giappone e l'auspicio che si pervenga quanto prima alla ratifica da parte dell'Italia del CETA tra Unione europea e Canada. 

Nelle riunioni successive la Task Force completerà l'analisi teorica degli effetti del libero scambio sull'economia italiana, valutando l'impatto sui singoli settori per rendere il Paese più competitivo nel contesto internazionale

All'incontro erano presenti anche il sottosegretario agli Esteri, Manlio Di Stefano, il Capo di Gabinetto del ministro Di Maio, Vito Cozzoli, il Chief Trade Economist della Commissione Europea, Lucian Cernat, Claudio Dordi dell'Università Bocconi, la senatrice Elena Fattori e diversi direttori generali competenti per materia del MISE e del MAECI. Per CNA era presente, Antonio Franceschini, responsabile della Promozione e Mercato Internazionale.

Fonte foto: www.sviluppoeconomico.gov.it

Area Tematica: