. CNA La Spezia avverte i manutentori di istallazioni e impianti

prestate la dovuta attenzione alle proposte lavorative inviate spesso tramite mail anche da grandi aziende leader del mercato energetico.

Diverse nostre imprese ci hanno segnalato di aver ricevuto una mail in cui si spiega che la ditta è stata selezionata per entrare a far parte di una rete di manutentori convenzionati.

"In passato, inoltre, avevamo ricevuto altre segnalazioni inerenti alla richiesta di alcune case produttrici di caldaie ai propri Centri di Assistenza Tecnica di collaborare fattivamente nel caso fosse richiesto da colossi dell’energia il loro supporto" afferma Davide Mazzola, presidente CNA Installazione impianti La Spezia e membro della presidenza nazionale della stessa Unione - Bisogna che tutte le imprese siano informate che tali accordi, almeno quelli di cui siamo venuti a conoscenza, sono già stati disdettati da alcune case produttrici."

CNA Impianti ribadisce la propria  contrarietà rispetto ad ipotesi di accordo sui servizi “post-contatore” che puntualmente ormai da anni, in forme diverse , vengono avanzati da ex monopolisti del settore .

"A livello nazionale- prosegue Mazzola - stiamo approfondendo la questione per capire se le modalità di approccio possono essere magari cambiate in meglio, ma per ora consigliamo di fare attenzione perchè finora queste offerte di collaborazione non hanno dimostrato certo vantaggi per gli installatori."

CNA ricorda infatti che le imprese del settore dell’impiantistica sono da anni penalizzate nella loro attività per la presenza sul mercato di aziende di proprietà di colossi dell’energia ed il rischio , in particolare sui servizi del post-contatore il rischio è di vedersi esclusi dal mercato o di dover fronteggiare un mercato sempre più livellato verso il basso.

 

Area Tematica: