. Corso di alta gastronomia Bologna Lifestyle, aperte le selezioni per la seconda edizione

Un corso per diventare cuoco professionista di cucina Italiana e per insegnare ai giovani allievi il prestigioso e duro mestiere del cuoco artigiano: questi sono gli obiettivi del secondo corso di alta gastronomia artigiana della scuola Bologna Lifestyle, di Cna Bologna e della sua società di formazione Ecipar Bologna.

Con il primo corso in chiusura, la scuola di alta gastronomia Bologna Lifestyle ha già iniziato le selezioni per la seconda edizione al quale possono iscriversi al massimo 15 persone. La scuola è un mix tra insegnamento pratico e teorico per formare sia chi ha già molte ore di lavoro in cucina alle spalle ma vuole affinare la sua tecnica, sia quei ragazzi appena usciti dagli istituti alberghieri che hanno molta teoria alla base ma ancora poca dimestichezza in una cucina vera e propria.

Per la seconda edizione è stata confermata la formula della prima con 300 ore di lezione e 300 ore di stage presso prestigiosi ristoranti. I docenti sono tutti d’eccezione, cuochi e cuoche artigiani di grande eccellenza che non solo saranno maestri per i loro allievi ma metteranno a disposizione i loro ristoranti come aule di insegnamento per futuri nuovi cuochi: parliamo di Michele Cocchi di Idea in Cucina, Max Poggi del Ristorante Massimiliano Poggi di Trebbo, Mario Ferrara del Ristorante Scacco Matto, Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi, Massimiliano Mascia del Ristorante San Domenico di Imola. Insieme a loro Paolo Carati della Trattoria Il Caminetto d’Oro.

La richiesta di preiscrizione potrà essere presentata fino al 27 marzo e la classe dei 15 partecipanti sarà in aula dal 9 aprile, dopo aver passato una prova di selezione consistente in un colloquio in cui capire le esperienze pregresse del candidato, il suo livello di preparazione e la sua volontà di iscriversi a uno corso molto duro che richiede volontà, impegno e spirito di sacrificio. Per iscriversi occorre andare sul sito di Bologna Lifestyle www.bolognalifestyle.it o mandare una mail a info@bolognalifestyle.it e chiedere un appuntamento.

Uno dei punti di forza del corso di Bologna Lifestyle sono i corsi esperienziali che vengono offerti per moduli tematici: i partecipanti durante le ore di lezione sulla carne, sul taglio e sui vari metodi di cottura, sono andati anche dal fornitore Lem Carni e hanno visto dal vivo tutto il ciclo produttivo della carne.

Lo stesso è stato anche per le verdure, strettamente a KM 0, dell’Agriturismo Podere San Giuliano in cui hanno visto come si piantano, si raccolgono e si curano le verdure; hanno messo le “mani in pasta” e hanno osservato il ciclo di preparazione delle farine alla Molini Pivetti. 

In sostanza, è il “messaggio” del corso, per essere grandi cuochi artigiani oltre che perfezionarsi sulle tecniche di trasformazione della materia prima in piatti di alta gastronomia, occorre conoscere molto bene qual è materia prima di qualità e il suo ciclo di produzione.

I partecipanti nel corso della prima edizione infine hanno avuto modo di testare la loro capacità di gestire una cucina in vari momenti. Hanno già partecipato a eventi organizzati da Cna Bologna in cui hanno preparato cene per più di 100 persone o hanno presenziato agli showcooking di Regali a Palazzo a Palazzo Re Enzo in cui hanno preparato piatti molto particolari e gustosi assaggiati dalla platea di migliaia di visitatori della manifestazione.

“Il momento più bello – ricorda Michele Cocchi, titolare di Idea in Cucina e coordinatore dei docenti della scuola Bologna Lifestyle - è sicuramente quando noi docenti vediamo negli occhi dei ragazzi la voglia di imparare, la passione per la materia e il desiderio di imparare sempre cose nuove ogni giorno. Si è anche creato un gruppo molto forte e coeso e questo fa sì che le lezioni siano molto piacevoli e scorrevoli perché è proprio bello insegnare a ragazzi così volenterosi. Per la seconda edizione il format rimarrà lo stesso, ma sempre nell’ottica del miglioramento”.  

Area Tematica: