. Da gennaio pronti per l’attività di meccatronico

La Cna comunale di Ragusa ha ospitato, nella propria sede, una riunione informativa sulle modifiche apportate dalla legge 11 dicembre 2012 n. 224 in materia di attività di autoriparazione.

Erano presenti il presidente comunale dell’associazione di categoria, Santi Tiralosi, il portavoce territoriale dei meccatronici, Carmelo Martorana e il responsabile territoriale del settore autoriparazione Giorgio Stracquadanio, oltre alla responsabile organizzativa comunale Antonella Caldarera e a Vittorio Schininà, direttore Ecipa Ragusa per l’aspetto legato alla formazione.

Carmelo Martorana e Giorgio Stracquadanio hanno chiarito come la norma abbia di fatto accorpato le attività di meccanico ed elettrauto in una unica sezione, quella di meccatronico. All’inizio del prossimo anno, ed esattamente il 5 gennaio 2018, scadranno i 5 anni della norma transitoria di salvaguardia che ha permesso alle realtà che già operavano alla data del 5 gennaio 2013 di poter continuare ad esercitare la propria attività nel settore di appartenenza. Queste imprese dovranno ora dimostrare il possesso dei requisiti tecnico-professionali per essere abilitati a svolgere l’attività di meccatronico.

Il presidente e la responsabile Cna comunale di Ragusa hanno spiegato che metteranno a disposizione degli associati la propria struttura per far sì che alle realtà che già operano nel settore meccanico ed elettrauto possano essere riconosciuti i requisiti che permettano l’iscrizione obbligatoria nella nuova sezione di meccatronico presso la locale Camera di commercio. Per le imprese di nuova costituzione, invece, la Cna ha già attivato dei corsi di formazione professionale che abilitano allo svolgimento dell’attività. Il presidente Tiralosi ha ribadito che la Cna intende essere sempre più vicina alle imprese e continuerà nell'attività di informazione e formazione per cercare di dare soluzioni ai problemi che vivono le piccole e medie imprese del nostro territorio.

 

Area Tematica: