. Due bandi regionali per l’artigianato e l’internazionalizzazione: una buona notizia per le Pmi

Con interventi rispettivamente da 3 e da 2,2 milioni euro, la Regione Lazio punta a rilanciare la competitività, l’export e l’innovazione delle imprese del nostro territorio e lo fa con due bandi, presentati al Tempio di Adriano dal Presidente Zingaretti e dall’Assessore Fabiani.

Quello relativo all’artigianato prevede fondi per sostenere progetti legati ai temi dell’innovazione, organizzativa, del prodotto e/o processo, all’adozione e soluzione di servizi Ict e digital marketing, dello sviluppo della creatività, quali design, utilizzo di nuovi materiali, delle imprese artigiane.

Il bando sull’internazionalizzazione concede contributi a fondo perduto per progetti di internazionalizzazione, coprendo anche i costi di per brevetti e tutela di marchi e quelli di partecipazione a fiere e azioni di promozioni.

“La rivoluzione digitale – sottolinea Casartigiani Lazio – interessa orizzontalmente tutte le imprese. Nessun settore, nessuna attività dell’artigianato e della piccola impresa ne è escluso. Il bando presentato oggi dalla Regione Lazio rappresenta pertanto una straordinaria opportunità per coniugare con le tecnologie digitali la tradizione, il saper fare, la creatività _ vale a dire le caratteristiche che da sempre fanno grandi nel mondo i prodotti delle imprese italiane a valore artigiano. Il mix che ne scaturisce _ conclude Casartigiani Lazio rappresenta un unicum italiano nel mondo e siamo certi che le imprese artigiane del Lazio sapranno cogliere a pieno le opportunità che la Regione mette in campo per trasformare la propria azienda, per innovarne i prodotti e i processi e raggiungere tale obiettivo”.

“I bandi presentati oggi dalla Regione – sostiene Erino Colombi, Presidente CNA Lazio – rappresentano una buona notizia per le nostre imprese e siamo sicuri che il provvedimento genererà delle ricadute positive, promuovendo investimenti su aree di intervento su cui da tempo chiediamo l’attenzione delle istituzioni, quali i temi dell’innovazione tecnologica, del rinnovo strumentale e sul rilancio della promozione internazionale”.

"Con l’auspicio che, nel tempo, i fondi vengano integrati e non rimangano un episodio isolato, interagendo anche con i contributi stanziati dall’Europa, e che vengano semplificate le procedure burocratiche, affinché le nostre imprese artigiane possano crescere in solidità e competitività anche sul piano estero”, conclude Zolt Keszi di Casartigiani Lazio .

  

Area Tematica: