. Fiera dei Scandiano: premiati 2 esponenti eccellenti del sistema imprenditoriale dell’area ceramiche

Come da tradizione, nel giorno di inaugurazione della Fiera di San Giuseppe a Scandiano, esponenti eccellenti del sistema imprenditoriale dell’area ceramiche, sono stati premiati presso lo stand di CNA Reggio Emilia.

La presidente CNA Area Ceramiche Tiziana Elgari ha consegnato un riconoscimento all’azienda Officina Trinelli Srl di Castellarano, attiva sul territorio da 50 anni, per aver saputo coniugare storia, qualità e innovazione. La  Trinelli è un’azienda a carattere familiare, che col tempo si è evoluta passando da una lavorazione prevalentemente "manuale" fino all'ausilio delle attrezzature più moderne. Un bell’esempio di “passaggio generazionale”, che ha visto il fondatore Adriano e suo figlio Andrea insieme nel reagire alla crisi del 2010, rilanciando l’attività attraverso forti investimenti in tecnologia e formazione continua dei collaboratori.

“Siamo convinti – ha detto la presidente Elgari durante la consegna della targa ad Adriano e Andrea - che l’Officina Trinelli incarni l’immagine degli imprenditori aperti al cambiamento, che ogni giorno rinnovano la sfida per creare lavoro e rafforzare il sistema economico del nostro territorio. Da sempre associata CNA, ci inorgoglisce sapere di essere stati utili con il nostro sistema di servizi, consulenza e formazione, per la crescita e lo sviluppo di quest’azienda prestigiosa”.

Alberta Rivi, fotografa e socia della ditta Nonsolomoda di Scandiano, e Laisa Rinaldi, titolare del Salumificio del Buongustaio di Arceto di Scandiano, sono, invece, le imprenditrici  premiate da Paola Ligabue, presidente di CNA Impresa Donna.

“Alberta ha scoperto la sua passione per la fotografia da bambina – ha raccontato la Presidente Ligabue - quando a soli 5 anni il padre le regalò la sua prima macchina fotografica. Da 12 anni ha intrapreso la strada come fotografa di moda lavorando con aziende italiane e europee per campagne pubblicitarie, cataloghi e redazionali di moda, tra cui la Linghstone, azienda russa di underwear. Dal 2005 è entrata in società con il fotografo Francesco Scano, che si occupa del post produzioni delle sue fotografie. E’ molto attiva sul territorio, valorizzando la sua “reggianità” e il suo essere donna attraverso importanti collaborazioni con altri artisti reggiani”.

Il salumificio del Buongustaio ha origini lontane. Nel 1958 il nonno di Laisa è stato uno dei fondatori e Laisa ha iniziato a lavorare in azienda subito dopo aver preso la maturità in ragioneria. Verso la fine degli anni ’90, con l’avvento della grande distribuzione, la famiglia Rinaldi ha deciso di gestire l’azienda interamente da sola, senza dipendenti esterni, per poter mantenere alta la qualità dei prodotti e il legame con il territorio. In questo modo Laisa dalle mansioni d’ufficio è passata ad occuparsi di tutte le attività del salumificio: dalla scelta e arrivo della materia prima alla lavorazione del prodotto finale, nonché dei rapporti commerciali con la grande distribuzione. Oggi, continua il suo lavoro con passione, cura e attenzione ai continui aggiornamenti sui regolamenti di settore.

Al momento della premiazione erano presenti il sottosegretario della Regione Emilia Romagna Andrea Rossi, il Prefetto di Reggio Emilia Raffaele Ruberto, il Presidente della Provincia Giammaria Manghi, il Sindaco di Scandiano Alessio Mammi e il Presidente provinciale CNA Nunzio Dallari, che ha evidenziato come l’Associazione prosegue il proprio impegno al fianco di tutte le imprese associate.

“Ringrazio tutte le autorità presenti – ha dichiarato il presidente CNA Dallari – per noi è importante sapere che siete al nostro fianco per supportare il sistema delle piccole e medie imprese del nostro territorio che hanno la qualità per superare questa difficile fase e ritrovare la strada della crescita, puntando sull’innovazione e sull’apertura a nuovi mercati, senza rinunciare alla tradizione”.

 

 

Area Tematica: