. “I2B – Innovation to Business, un progetto integrato che porta innovazione alle imprese”

Tra pochi giorni Cna presenterà al mondo imprenditoriale delle grandi novità, rivolte alle piccole industrie e a tutte quelle imprese che intendono prendere la via dell’innovazione. Venerdì 8 aprile si terrà un importante evento in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, che servirà proprio a focalizzare l’attenzione su temi quali: innovazione, trasferimento tecnologico, nuove tecnologie.

I2B – Innovation to Business, un progetto integrato che porta innovazione alle imprese”, questo il titolo dato all’appuntamento dell’8 aprile, con inizio alle ore 15 presso la Facoltà di Ingegneria dell’Univpm al Polo Monte Dago di Ancona. Nell’occasione, verranno lanciati Cna Industria e il servizio Innovation Box, la prima rete di competenze e professionisti organizzata per offrire sviluppo alle piccole e medie industrie marchigiane che vogliono avviare processi di innovazione.

Il programma prevede in apertura un networking tra imprese manifatturiere e società che offrono innovazione, centri di ricerca e spin off universitari (necessario registrare la partecipazione su www.innovationbox.it ).

Dopo i saluti del rettore Sauro Longhi e dei dirigenti Cna, il matematico e saggista italiano Piergiorgio Odifreddi presenterà una breve storia dell’innovazione matematica e scientifica come elemento fondamentale per il cambiamento del sistema economico.

Si terrà poi una tavola rotonda moderata da Donato Iacobucci dell’Università Politecnica delle Marche su “L’innovazione come leva di crescita” con il presidente nazionale Cna Industria Alfeo Carretti, il capo gabinetto Regione Marche Fabrizio Costa, Maria Teresa Costanza Mitidieri del ministero dello Sviluppo Economico, Alberto Silvani del Consiglio Nazionale delle Ricerche, e altri ancora.

Le conclusioni saranno affidate al segretario nazionale Cna Sergio Silvestrini.

Al termine verrà offerto un buffet.

Nel corso dell’evento, ogni partecipante potrà decidere di approfondire argomenti quali: information and communication technology, marketing evoluto, finanziare l’innovazione, università e ricerca, servizi a valore aggiunto, proprietà intellettuale, design e progettazione, opportunità dall’Europa.

“Le nostre imprese – spiega Lucia Trenta, responsabile Cna Industria provinciale - fanno ancora una innovazione di tipo solo incrementale, vale a dire che va a migliorare le prestazioni, ma rimangono ancora lontane dal fare ricerca e soprattutto dall’applicare ai propri processi produttivi un vero e proprio trasferimento tecnologico. Gli imprenditori inoltre seguono un modello di innovazione tutto interno alla filiera, spinti da suggerimenti dei propri clienti e fornitori di macchinari e materiali, mentre è necessario che si aprano a collaborazioni con gli stakeholders dell’innovazione, quali l’Università ed i centri di ricerca applicata”.

Ecco perché Cna ha avviato da alcuni anni un proficuo rapporto con l’Univpm, volto a far conoscere l’opportunità offerta dalla ricerca universitaria alle imprese associate.

Venerdì 8 aprile il Comitato Cna Industria si presenterà alla community imprenditoriale ed accademica locale e darà il via al suo progetto di punta, Innovation Box, che mira ad avvicinare l'innovazione alle imprese, offrendo sviluppo e mettendo a sistema una rete di competenze e di professionisti organizzata.

Area Tematica: