. La moda marchigiana vince ancora all’Est: grande successo per Moda Italia a Minsk

Un altro centro per Moda Italia a Minsk la manifestazione dedicata al fashion e al gusto italiano. Cinque edizioni in tre anni ed un livello qualitativo in continua crescita sono la miglior dimostrazione dell’interesse per questa sfilata “esportata” nel suo collaudato format di successo da Pesaro all’Est Europa.

Nella capitale della Bielorussia il defilé organizzato ogni estate dalla CNA e dedicato alla sartoria artigiana della provincia e delle Marche, è stato proposto per la quinta edizione per presentare la collezione primavera/estate 2016 al pubblico ed ai buyer commerciali di quel paese, grazie all’organizzazione della CNA di Pesaro e Urbino e di Interexpo Adriatica in collaborazione con la Camera di Commercio e l’Ambasciata Italiana. 

Un altro successo straordinario ha accolto la nuova e sempre più perfezionata edizione della kermesse, diventata per i media nazionali bielorussi un vero e proprio evento legato al fashion e allo stile italiano, tanto che le reti nazionali (la Rete 1 e 2 Bielorussa, la CTB e l’ONT  e altri canali della capitale), hanno dedicato special e talk-show sull’evento. La sfilata si è tenuta nei giorni scorsi nel grande teatro della  Prime Hall di Minsk alla presenza delle massime autorità e di oltre 1.500 spettatori già prenotati. Ad aprire il defilé e a suggellare l’importanza dell’evento, è stato il saluto dell’ambasciatore italiano in Bielorussia Stefano Bianchi che ha ribadito come Moda Italia a Minsk sia diventata ormai l’evento di punta per quanto riguarda la moda ed il fashion. 

Sulla passerella di Minsk, grazie alla sapiente direzione artistica di Marco Moscatelli e alla impeccabile regia di Chiara Nadenic sono sfilate le nuove proposte 2016 della collezione di alta moda uomo della Saint Andrews (Milano-Fano); il total look di Piero Guidi (Urbino); l’alta moda donna di Creazioni Antonella (Pesaro); le calzature donna di Giovanni Fabiani (Fermo); le pellicce di Orsi Russi (Terni); le calzature di Andrea Morelli (Fermo) che presenterà anche le collezioni di Liu Jò e Alviero Martini; i piumini di MDF (Empoli); i costumi e lo swimming weare di Totty (Lecce); lo sportweare di Ps Sport (Pesaro); le calzature uomo di Redwood (Fermo).  

Novanta minuti di grande spettacolo che ha visto tra gli altri protagonista anche Marta Porrà, strepitosa cantante maceratese ma soprattutto la grande sartoria artigiana in questo evento organizzato da InterExpo Adriatica di Riccardo Rossetti e Roberto Antonioli. La sfilata, l’evento clou della missione pesarese, si è tenuta nel grande teatro Prime Hall all’interno del Shopping Center Korona Zamak, alla presenza di gran parte del corpo diplomatico presente a Minsk e dalle autorità bielorusse. La delegazione marchigiana di Idee in Moda, oltre agli imprenditori impegnati nella kermesse era guidata dal presidente della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, Alberto Drudi, dal segretario della CNA di Pesaro e Urbino, Moreno Bordoni (patròn ed inventore di CNA Idee in Moda, manifestazione giunta alla sua nona edizione) e dal presidente della CNA, Alberto Barilari.

“Un evento - dice Bordoni - diventato un punto di riferimento per tutta la sartoria artigiana delle Marche e che rappresenta un modello straordinario di promozione da imitare”. Ed ancora “Con il nostro saper fare stiamo “contaminando” il gusto e lo stile della Bielorussia dove sono comunque presenti degli ottimi fashion designer. Un paese che ci ha accolto molto bene con il quale siamo convinti di poter ottenere altri brillanti risultati e soddisfazioni, nonché di aprire sempre nuove opportunità commerciali per le nostre imprese. Intanto è già in cantiere per marzo la sesta edizione della sfilata.

Nella quattro giorni bielorussa, gli stilisti italiani hanno presentato le collezioni dei rispettivi marchi negli stands espositivi allestiti presso la “Prime Hall” dove hanno incontrato gli operatori commerciali ed i buyers bielorussi.

Area Tematica: