. Le PMI europee a confronto su inclusione e integrazione

Si è conclusa oggi a Bruxelles la tavola rotonda promossa dall' Accademia europea delle PMI. CNA, insieme ad altre numerose organizzazioni che rappresentano le piccole e medie imprese europee, in partenariato con il Comitato economico e sociale europeo, si è confrontata sul tema delle migrazioni economiche e dell'emergenza umanitaria, sul ruolo delle istituzioni europee regionali, passando in rassegna le buone pratiche nel campo dell'autoimprendorialità nelle grandi aree metropolitane, nelle aree remote e nelle zone interne europee. Per CNA erano presenti Giuseppe Oliviero, vicepresidente nazionale con delega all'internazionalizzazione e Claudio Cappellini, responsabile Ufficio Politiche Europee.

Tra le principali raccomandazioni condivise nel corso della Tavola Rotonda, l'analisi delle potenzialità e delle problematiche nei diversi settori dell' economia europea, un rapporto informativo con le associazioni, l'inclusione e l'integrazione al lavoro, un quadro armonizzato per la valutazione delle capacità e competenze, il superamento delle barriere amministrative ingiustificate e la promozione dei servizi di supporto dedicati ai potenziali imprenditori, l'imprenditorialità femminile e dei giovani, la partnership con le istituzioni locali e regionali e la società civile organizzata.