. Parco Levante: una opportunità di riqualificazione

L’acquisto da parte del comune di Cesenatico del parco di Levante è un’operazione opportuna quanto dovuta, che non può che ricevere il plauso da parte di chi tiene al territorio.

Si tratta di un investimento importante, che chiude un procedimento iniziato molti anni fa e che entro settembre consentirà il definitivo passaggio di proprietà, dal comune di Cesena a quello di Cesenatico, di un’area a forte potenziale di valorizzazione territoriale. Successivamente, però, occorrerà programmare azioni volte alla riqualificazione, pena il rischio di avere effettuato un investimento fine a se stesso. Non nascondiamo, infatti, che la zona di Valverde, in particolare, abbia necessità di un rilancio, per portare il potenziale di accoglienza di quell’area ai livelli che merita.

“Come CNA – sottolinea Marco Gasperini, presidente di CNA Est Romagna – pensiamo che l’allargamento della stagione turistica e anche la riqualificazione urbanistica di quel territorio debbano partire proprio dalla pianificazione di una serie di investimenti sul parco, affinché esso diventi il centro di un progetto che potrebbe comprendere anche la razionalizzazione delle aree parcheggio, poste proprio attorno ad esso”.

“Certo si porrà – prosegue Gasperini – il problema di ulteriori risorse da reperire ma crediamo che esse potrebbero arrivare da un re-investimento di una quota di ciò che deriverà dall’applicazione dell’imposta di soggiorno, mostrando concretamente che la sua raccolta non serve solo a tappare i buchi di bilancio. Poi possiamo auspicare interventi di imprese locali che metterebbero in moto un circolo virtuoso a favore dell’economia, da più punti di vista”. Insomma, una opportunità che metterebbe insieme quattro obiettivi: iniziare a utilizzare al meglio l’eventuale imposta di soggiorno, migliorare la qualità dell’offerta turistica, riqualificare un’area di Cesenatico che ne ha davvero bisogno e, non ultimo, mettere in circolo risorse per le imprese locali.

 

 

Area Tematica: