. Premio Cambiamenti: la finale fiorentina

Il futuro delle imprese è già presente. Si sperimentano le forme del nuovo modo di fare impresa, coniugando innovazione e tradizione, analogico e digitale, materiale e virtuale, locale e globale. Nuovi modelli di business, nuovi prodotti, nuovi servizi e una nuova relazione con il cliente, basata sul concetto di prosumer (utenti che assumono un ruolo attivo nelle fasi di creazione, produzione, distribuzione e consumo) e sulla creazione di comunità. La storica eccellenza artigiana, insomma, il vero patrimonio della Toscana e del Paese, potenziato dalla cultura digitale.

Un nuovo modo di fare impresa che implica anche un nuovo tipo di formazione, un utilizzo trasversale dell’innovazione aperta, la necessità di intercettare ed investire sui nuovi settori economici (su cui disegnare politiche di incentivazione ad hoc), intuire le potenzialità e i pericoli della cosiddetta platform economy e pensare ad un nuovo modo di aggregare e rappresentare i bisogni del rinnovato dinamismo imprenditoriale italiano.

Il nuovo Made in Italy sta già nascendo: va aggregato, supportato e raccontato. Quale posto migliore della Toscana per realizzarlo?

Questi gli elementi al centro dell’incontro “Cambiamenti, il futuro delle imprese è presente” che ha preceduto la premiazione regionale del contest CNA “Cambiamenti”, il premio al pensiero innovativo delle giovani imprese italiane.

Il presidente CNA Toscana Andrea Di Benedetto ha inaugurato con questa prima uscita pubblica il nuovo corso della rappresentanza degli artigiani e della piccole e medie imprese in Toscana. Fedele alla propria storia di artigiano innovativo, creata sulle parole chiave di contaminazione e ibridazione, guarda prima di tutto al futuro attraverso gli attuali protagonisti dell’economia di domani, che di sicuro non potrà essere puramente digitale.

“Anche il futuro diventerà la nostra storia – ha dichiarato il presidente CNA Toscana - facendo leva sul DNA dell’associazione, il suo cuore artigiano, a cui sarà dedicato un appuntamento specifico sulle nuove strategie di sviluppo e crescita che saranno definite anche grazie all’apporto del nuovo Centro Studi di CNA Toscana, di cui sarà direttore scientifico Stefano Micelli. Il futuro non vogliamo più subirlo, ma disegnarlo.”

Hanno affrontato questi temi con il presidente CNA Toscana, martedì 7 novembre dalle ore 15,30 alle ore 18: Alessandro Fusacchia strategic advisor H-Farm Education, Marco Zappalorto direttore Nesta Italia, Domenico Sturabotta direttore Symbola – Fondazione per le qualità italiane, Ivan Scalfarotto sottosegretario MISE (in collegamento skype), assessore regionale Stefano Ciuoffo; moderatore Tommaso Cerno condirettore La Repubblica.

E’ seguita alle ore 18 la premiazione regionale CNA “Cambiamenti”, premio al pensiero innovativo delle nuove imprese italiane  a cui hanno gareggiato le aziende vincitrici delle tappe territoriali toscane. I 4 vincitori regionali (tutti pari merito) del premio CNA “Cambiamenti” sono ABzero, Kinoa, BIK! barche in kit e BlueUp.

I premi sono stati assegnati dalla giuria composta da:  Andrea Di Benedetto presidente CNA Toscana, Cristiano Coppi e Marco Vicentini presidenti regionale e nazionale CNA Giovani Imprenditori, Francesca Mazzocchi coordinatrice CNA Giovani Imprenditori Toscana,  Marco Tognetti Impact Hub/Lama Agency.

I vincitori sono stati premiati con:3 giornate di workshop sulla Lean Startup di Lior Frenkel dal 27 al 29 novembre dalle 9 alle 18.30 nell'ambito del master MADE (in collaborazione con H-Farm Education), 1 video aziendale professionale girato dalla casa di produzione Echivisivi(​in collaborazione con CNA Cinema) e 1 percorso di counseling aziendale​ a cura dello Studio Associato Prepos - Prevenir (in collaborazione con CNA Professioni).

Hanno quindi concluso l’iniziativa i presidenti regionale e nazionale dei giovani imprenditori della CNA, Cristiano Coppi e Marco Vicentini.

 

Seguono le schede informative delle aziende premiate:

ABzero www.abzero.it premiata per la categoria ‘tecnologie’ (macchinari, elettronica, robotica)

ABzero (Pisa) è una start up innovativa che progetta e produce dispositivi medici innovativi: offre un sistema di trasporto di sangue, emoderivati e organi attraverso droni completamente automatizzato. Il sistema utilizza software e dispositivi proprietari e brevettati. Abzero concentra le proprie energie per sviluppare progetti ed idee concrete che migliorano la vita delle persone aumentando il benessere collettivo e riducendo tempi e costi rispetto alle tecnologie già esistenti.

La Giuria: ABZERO-X ​ ​può ​ ​senza ​ ​dubbio ​ ​essere ​ ​definito ​ ​un ​ ​progetto ​ ​di ​ ​“ingegneria ​ ​di ​ ​frontiera”, supportato ​ ​da ​ ​altissimi ​ ​standard ​ ​di ​ ​qualità ​ ​e ​ ​controllo, ​ ​che ​ ​al ​ ​momento ​ ​si ​ ​avvale ​​della collaborazione ​ ​del ​ ​reparto ​ ​di ​ ​immunoematologia ​ ​dell’Ospedale ​ ​di ​ ​Pisa. ​ ​Il ​ ​trasporto via ​ ​drone ​ ​di ​ ​sangue, ​ ​emoderivati ​ ​e ​ ​farmaci ​ ​tra ​ ​strutture ​ ​sanitarie ​ ​(in ​ ​totale ​ ​sicurezza, nel ​ ​corto-medio ​ ​raggio) ​ ​rappresenta ​ ​un’evoluzione ​ ​e ​ ​un’innovazione ​ ​della ​ ​gestione delle ​ ​emergenze ​ ​in ​cui ​ ​il ​ ​fattore ​ ​tempo ​ ​gioca ​ ​spesso ​ ​un ​ ​ruolo ​ ​fondamentale.
 

Kinoa www.kimap.it premiata per la categoria “app, web, software”

Kinoa (Firenze), iscritta al Registro delle StartUp Innovative nel 2016, si occupa di integrazione di Big data con tecnologie di IOT. E’ ideatrice di Kimap, un dispositivo di mappatura e navigazione automatiche destinato ai disabili in sedia a rotelle e realizzato per segnalare i percorsi accessibili sia nei contesti urbani che extraurbani, permettendo di rilevare al tempo stesso la presenza di barriere; l’obiettivo è offrire all’utente le informazioni necessarie per spostarsi autonomamente.

La Giuria: Kimap​ ​consente​ ​ agli​ ​stessi​ ​disabili di​ ​fare​ ​una​ ​​mappatura​ ​partecipata​ ​delle​ ​barriere architettoniche​​,​ ​grazie​ ​a​ ​un​ ​dispositivo​ ​internet​ ​of​ ​things incorporato​ ​negli​ ​ausili​ ​da​ ​loro​ ​utilizzati.​ ​Premiata​ ​per​ ​l’utilizzo​ ​consapevole​ ​​delle​ ​tecnologie​ ​IOT​ ​e​ ​per​ ​rendere​ ​la​ ​vita​ ​di​ ​tutti​ ​migliore.

 

BIK! barche in kit www.barcheinkit.com premiata per la categoria “altra manifattura”

BIK! barche in kit (Pistoia) progetta e realizza piccole imbarcazioni a vela e a motore, proposte sia montate che in kit di montaggio con sistemi costruttivi pratici ed estremamente ecologici essendo le barche realizzate interamente in legno e accessoriate con elementi a basso impatto ambientale (es. propulsione a motore elettrico). Si rivolge ad una clientela giovane, dinamica e particolarmente amante dell’autocostruzione. 

La Giuria: saper​ ​fare,​ ​passione,​ ​design​ ​e​ ​modernità​ ​sono​ ​gli​ ​aspetti​ ​comuni​ ​al​ ​lavoro​ ​dei due​ ​fondatori​ ​di​ ​BIK​ ​che​ ​navigano​ ​le​ ​frontiere​ ​del​ ​made​ ​in​ ​Italy​ ​unendo​ ​le​ ​loro competenze​ ​e​ ​rendendo​ ​democraticamente​ ​accessibile​ ​la​ ​passione​ ​per​ ​la​ ​vela.​ ​Il tutto​ ​supportato​ ​da​ ​una​ ​elevata​ ​capacità​ ​di​ ​progetto​ ​e​ ​di​ ​realizzazione, sfruttando​ ​anche​ ​l’interesse​ ​globale​ ​verso​ ​il​ ​DIY​ ​Do​ ​it​ ​Yourself.
 

BlueUp www.blueupbeacons.com premiata per la categoria ‘tecnologie’ (macchinari, elettronica, robotica)

BlueUp (Colle di Val d’Elsa) è l’azienda leader in Italia nella tecnologia dei beacon BLE (Bluetooth Low Energy), certificata da Apple per la tecnologia iBeacon e da Google per il supporto completo per la tecnologia Eddystone. Fondata nel 2014, e iscritta al Registro delle StartUp Innovative, ha raggiunto in poco tempo importanti traguardi di mercato, sia in Italia che all'estero, grazie anche alle forti competenze ed esperienze del team fondatore.

La Giuria: La​ ​tecnologia​ ​beacon​ ​e​ ​BLE​ ​è​ ​diffusa​ ​in​ ​tutto​ ​il​ ​mondo,​ ​ma​ ​Blue​ ​Up​ ​ne​ ​è​ ​il​ ​primo produttore​ ​a​ ​livello​ ​italiano.​ ​Ha​ ​saputo​ ​perfettamente​ ​coniugare​ ​lo​ ​spirito “artigianale”​ ​-​ ​sulla​ ​customizzazione​ ​della​ ​propria​ ​offerta​ ​-​ ​con​ ​l’alta professionalità​ ​in​ ​campo​ ​tecnologico​ ​e​ ​digitale.​ ​Le​ ​sue​ ​applicazioni​ ​spaziano​ ​in tutti​ ​gli​ ​ambiti​ ​di​ ​business:​ ​dagli​ ​esercizi​ ​commerciali​ ​ai​ ​capi​ ​moda,​ ​dal​ ​turismo agli​ ​eventi,​ ​dalle​ ​smart​ ​cities​ ​all’automazione​ ​e​ ​allo​ ​sport.​ ​Vanta​ ​partner​ ​e​ ​clienti internazionali​ ​ed​ ​un​ ​valido​ ​servizio​ ​di​ ​customer​ ​care.

 

 

Area Tematica: