. Prende forma la “Cittadella delle attività produttive”

C’erano solo macerie e desolazione. Il loro posto ora è stato preso da una costruzione già chiaramente visibile e in via di approntamento. E’ la “Cittadella delle Attività produttive” che la CNA di Ascoli Piceno ha realizzato nella zona industriale di Pescara, nel Comune di Arquata del Tronto. La struttura ospiterà un ristorante, un bar e una tabaccheria. E ancora, un negozio di alimentari, una parrucchieria, un’impresa di pulizie e una macelleria. Quindi un consorzio che opera nel settore agroalimentare. E poi un punto di servizi per le imprese e le persone della Cna Picena. Infine un centro sanitario della Croce Rossa.

I lavori per la messa in opera del manufatto sono in via di completamento, in modo da poter a breve passare alla fase di approntamento delle opere interne per le specifiche esigenze di ognuna delle attività artigiane, commerciali o di servizi ospitate. “Un primo nucleo di attività artigiane, commerciali e di servizi – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli – per la ripartenza sia di chi ha un’attività sia del territorio di riferimento”.

“Fare economia in queste zone vuol dire salvarle dalla desertificazione – aggiunge Luigi Passaretti, presidente della Cna Picena – e per questo come Cna abbiamo creduto fortemente nel progetto. E, insieme all’appoggio e alla collaborazione di tanti, abbiamo potuto contare su un sostegno davvero importante. Quello della Pirelli che per il progetto Cittadella ha raccolto fondi grazie alle donazioni dei suoi dipendenti. Poi, alla somma raggiunta, l’azienda ha aggiunto altrettanto. E ora siamo qui pronti a partire e a far ripartire”.